×

Nashley presenta il nuovo album, “Osiride”: “Voglio raccontare me stesso e offrire punti di riferimento”

Nashley presenta nell’intervista il nuovo album, “Osiride”, che è un viaggio all’interno del suo mondo. Importanti anche le collaborazioni che lo compongono.

Nashley nuovo album Osiride

Giovane, intraprendente e introspettivo. La voglia di fare non gli manca ed è un vero “paladino della giustizia”, come afferma con ironia. Nashley presenta nell’intervista il suo nuovo album, “Osiride”.

Nashley racconta il nuovo album, “Osiride”

Dietro il nuovo album c’è un cambiamento più profondo.

Un viaggio all’interno del mondo di Nashley che per raggiungere il cambiamento ha deciso di passarci attraverso. È maturato e questo ha avuto delle ricadute sulla sua musica. È soddisfatto e non lo nasconde: “Sono maturato personalmente e ne risente anche la mia musica, fatta di storie vere e che mi riguardano. Conseguentemente, sono maturate le mie canzoni, sia come produzione sia come concetti. Ho 22 anni e non sono più il 18enne che ha fatto uscire il primo album.

C’è stata una pandemia e ho intrapreso un percorso più intenso. Sono cresciuto e ne sono contento. Ho acquisito più consapevolezza”.

Il disco racconta anche la sua nuova dimensione artistica e ha proposito del suo progetto ha spiegato: “È nato senza volerlo, ormai circa un anno e mezzo fa. Inaspettatamente è nata “Giovane e triste”, che ha anticipato il progetto discografico e in 9 mesi è diventata disco d’oro, e così ho proseguito per quella strada.

Ho cominciato cercando di normalizzare il fatto che tutti, a qualsiasi età, possono avere dei problemi e sentirsi tristi. Poi sono nate le altre canzoni che ora compongono l’album”.

Nashley nuovo album Osiride

“Siamo dei bravi ragazzi, ma nati nel posto sbagliato”, recita Nashley.

È una condizione che lo riguarda? Nessuno nasce cattivo, ma per staccarsi davvero da un contesto difficile bisogna fissarsi degli obiettivi e avere la forza di volontà di mettersi in gioco. Agli ascoltatori racconto qualcosa di me, riporto la mia storia e le mie esperienze, ma testimonio anche i miglioramenti che ho intrapreso. Voglio dare ai ragazzi qualcosa a cui aggrapparsi. Oggi più che mai, tra baby gang e quartieri poco raccomandabili, serve dare punti di riferimento ai più giovani. Nessuno nasce con una cattiveria interiore, non bisogna arrendersi in partenza ma neppure dare tutto per scontato: servono obiettivi”, ha commentato.

Nashley nuovo album Osiride

Quindi ha aggiunto: “Il disco è stato molto faticoso e per un paio di mesi mi fermo completamente con la produzione, dedicandomi solo alla promo e ad altre collaborazioni. Poi tornerò in studio per pensare a nuove canzoni”.

All’interno dell’album ci sono anche importanti feat. con artisti del calibro di Anna Tatangelo, Jake La Furia, Fasma, Tancredi e IRBIS 37. Sulle collaborazioni intraprese, ha svelato: “Con Tancredi, IRBIS e Fasma, tutti appartenenti alla generazione z, siamo già amici. Ognuno ha un suo genere e un suo percorso e mi è piaciuto molto lavorare con loro. Jake e Anna non li conoscevo: per il momento ci siamo solo sentiti per telefono e spero dopo la promozione del disco di incontrarli dal vivo. Tutti sono stati molto disponibili e tutti hanno capito il valore dell’album. I featuring mi piacciono moltissimo, perché sono tutti diversi fra loro e ognuno ha un senso: c’è il pop femminile con Anna, il pop maschile con Tancredi, il rock con Fasma, la trap alternativa con IRBIS e il rap con Jake. Sono contento di aver unito nello stesso contenitore generi artistici tanto diversi: unirli in maniera così omogena e scorrevole è stata una bella soddisfazione”.

Contents.media
Ultima ora