> > Neve arancione in Russia ed Est Europa: le immagini

Neve arancione in Russia ed Est Europa: le immagini

neve arancione

Sciatori e snowborder si sono ritrovati a divertirsi su della neve arancione. E' successo in Russia, Ucraina, Bulgaria, Moldavia e Romania

Sciare su della neve arancione si può.

Lo hanno fatto sciatori e snowborder che si sono recati ad esprimere la propria passione in Russia, Romania, Moldavia, Ucraina e Bulgaria. Si tratta di un fenomeno meteorologico che ha luogo ogni 5 anni. Il fenomeno è causato dalla sabbia, dalle particelle di polline e dalla polvere che viene raccolta dal deserto del Sahara. Quindi, la neve si mischia a questi elementi e perde il suo naturale colore candido. Alcuni turisti si sono lamentati della sabbia che gli finiva in bocca mentre erano sugli sci o sulla tavola.

Neve arancione cause

Spettacolo quasi marziano sulle montagne di Russia, Romania, Moldavia, Ucraina e Bulgaria. Gli appassionati di sci e snowboard che si sono recati lì possono quasi dire di essere stati su Marte. Infatti, si sono divertiti su della neve arancione. Si tratta di un fenomeno che si verifica ogni cinque anni. Per spiegare la caduta di neve arancione, però, bisogna recarsi in Africa settentrionale. Dalle tempeste che qui hanno luogo, vengono raccolte sabbia, particelle di polline e polvere.

Questi ingredienti vengono quindi trasportati dalle correnti attraverso il mediterraneo e l’Europa. Steven Keates, meteorologo del Met Office, ha dichiarato: “Guardando le immagini satellitari dalla NASA si vedono nell’atmosfera sabbia e polvere che si muovono attraverso il Mediterraneo. Vengono sollevate ai livelli superiori dell’atmosfera, poi distribuite altrove”.

neve arancione

Neve arancione

Sull’est del Vecchio Continente, sabbia, polvere e pollini sono ritornati sul terreno insieme alla neve. Non è un caso che diversi sciatori e snowborder si sono lamentati della sabbia che gli finiva in bocca durante le loro discese o le loro acrobazie. È stato dato un tocco forse un po’ ‘estivo’ non molto gradito. Magari molte di queste persone non gradisce la sabbia nemmeno in spiaggia. Ma molti turisti sono rimasti estasiati dallo spettacolo offerto e dall’atmosfera suggestiva che si è venuta a creare sulle montagne della Russia, dell’Ucraina, della Moldavia, della Bulagaria e della Romania.

Le foto diffuse ritraggono un paesaggio che sembra immaginario e non terrestre. Quasi da film. Invece non c’è nulla di alieno o addirittura apocalittico. Solo paesaggi da ammirare e fotografare per i propri, più o meno seguiti, social sulla rete. Rendendo così, in qualche modo, partecipi tutti di questa bella esperienza sulla neve arancione.

neve arancione

Creta

Anche senza neve, però, la sabbia, le particelle di polline e la polvere trasportate dalle correnti avevano comunque già dato spettacolo. A Creta, in Grecia, per esempio, si è potuto assistere ad un cielo rosso, che ha fortemente limitato la visibilità della città. Anche qui, l’atmosfera era incredibile, anche se in città un fenomeno del genere può anche creare disagi e difficoltà maggiori della sabbia in bocca mentre si è sugli sci o sulla tavola. Chissà cosa devono aver pensato le persone delle epoche passate nel veder questi fenomeni non facili da spiegare senza conoscenze moderne. E come si sono sentiti di fronte a questa manifestazione della natura.

neve arancione