Offerta: Più snelli! Dieta dimagrante Blackburn dell'Università di Harvard. Scegli la sede più vicina a te - Notizie.it
Offerta: Più snelli! Dieta dimagrante Blackburn dell’Università di Harvard. Scegli la sede più vicina a te
Offerte Coupon

Offerta: Più snelli! Dieta dimagrante Blackburn dell’Università di Harvard. Scegli la sede più vicina a te


Visita medica e dieta dimagrante Blackburn dell’Università di Harvard presso lo studio più vicino a casa tua. E’ fondamentale effettuare prima le analisi del sangue di routine ft3, ft4, tsh. Le sieroproteine di Blackburn sono date contestualmente alla vista e non sono incluse nel ticket.

Ti spieghiamo la dieta

Si tratta essenzialmente di una dieta proteica messa a punto dal Professor Blackburn dell’Università di Harvard in Ameridca negli anni ‘70, che consente di dimagrire rapidamente (è possibile perdere dai 7 ai 9 Kg al mese), seguita scrupolosamente dal medico. Prevede un programma dietetico completo, dalla perdita di peso al mantenimento dello stesso, e si può suddividere in 3 fasi: il dimagrimento, consigli per il mantenimento, e l’equilibrio alimentare. La dieta proteica classica permette un dimagrimento più rapido e si basa sull’introduzione di proteine ad alta qualità biologica che obbliga l’organismo ad utilizzare i propri grassi come fonte di energia. Nel corso della dieta, certe verdure sono permesse a volontà, indispensabili al buon funzionamento intestinale e permettono di variare i pasti.

Per evitare carenze alimentari, inoltre, è consigliato di associare diversi complementi alimentari: sali minerali, vitamine, oligo-elementi, calcio, acidi grassi essenziali. Questa dieta è indicata in modo particolare per chi necessita di una perdita di peso importante.
La dieta proteica di mantenimento, presenta gli stessi vantaggi della dieta classica, ma la perdita di peso è meno rapida e l’effetto anti fame a volte meno radicale. E’ composta da tassi di glucidi e lipidi leggermente più elevati rispetto alla dieta classica, e può essere usata dopo un periodo di dieta classica, o fin dall’inizio del regime per una perdita di peso meno importante, o se si preferisce avere la possibilità di mangiare, in uno dei due pasti principali, alimenti proteici di origine animale (carne, pesce) e verdure più varie.
I consigli per il mantenimento prevede la reintroduzione progressiva sia quantitativa che qualitativa dei glucidi e dei lipidi. E’ una fase indispensabile dopo la dieta proteica e prima dell’alimentazione normale equilibrata.

Alla base dell’equilibrio alimentare ci sono una corretta alimentazione, l’attività fisica, e uno stile di vita sano. Una volta raggiunto il peso forma, infatti, non resta che rispettare poche, ma fondamentali, regole come evitare i cibi troppo grassi e gli zuccheri semplici (croissants e dolci di pasticceria in generale), cercando di privilegiare gli zuccheri lenti (frutta, pane e pasta integrali). Le proteine non devono mai mancare, necessarie per muscoli e per il loro effetto saziante, così come le verdure, per un corretto apporto di vitamine, fibre e sali minerali. E’ importante evitare i formaggi troppo stagionati e i condimenti come il burro o la margarina. Uno sfizio una tantum è concesso, ma non deve diventare un’abitudine.

Per comprare questa offerta vai su LetsBonus

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche