×

Padova-Vicenza: i precedenti

default featured image 3 1200x900 768x576

Rocco1

E’ un filo che si è riavvolto solo di recente la storia dei precedenti tra Padova e Vicenza.

Uno dei derby veneti per eccellenza scriverà infatti sabato all’Euganeo appena il diciottesimo capitolo per quanto riguarda le partite giocate a Padova: davvero poca roba per due squadre che hanno già oltrepassato il Centenario nonché le prime due formazioni della regione non solo a toccare la Serie A ma pure a raggiungere risultati di tutto rispetto, dal terzo posto del Padova nel ’58 alla storica seconda piazza del Lanerossi vent’anni dopo.

Delle diciassette sfide giocate fino a questo momento, otto si sono giocate in Serie A, con un bilancio schiacciante a favore dei biancoscudati che possono vantare ben sette vittorie ed un pareggio. Una superiorità che si annulla completamente per quanto attiene alle sfide di Serie B dove si sono registrate tre vittorie a testa ed altrettanti pareggi.

E gran parte dei confronti nella massima serie risale proprio agli anni d’oro del calcio veneto: ben sette partite infatti si sono giocate consecutivamente tra il 1955 ed il ’61, e proprio al 1956 risale l’unico pareggio strappato dal Vicenza, che reca la data del 25 novembre ’56 ed un marcatore molto particolare per parte vicentina, Sergio Campana.

Quanto alle gare di Serie B, le reciproche disavventure hanno cancellato il Gran Derby dalla mappa calcistica per oltre quarant’anni, tra il 1952 ed il ’93. Dal gol di Lerici che valse al Vicenza il primo storico successo il 19 ottobre 1952 fino allo 0-0 del 27 marzo 1993, che fu anche l’ultima sfida giocata all’Appiani. Dopo infatti arrivò il ritorno del Padova in A dopo trentacinque anni e la costruzione dell’Euganeo, in cui si sono giocate tre sole sfide di cui una in Serie A, quella dell’11 febbraio ’96, un rocambolesco 3-2 con gol Cuicchi e Vlaovic prima dello show finale: autorete di Giovanni Lopez, attuale vice alla Lazio di Edy Reja (suo allenatore proprio al Vicenza) a tre dalla fine e poi reti, inutili, di Murgita ed Ambrosetti.

Quindi le altre due, recentissime, con una vittoria per parte: l’1-2 del Vicenza il 28 novembre 2009, griffato dalle reti di Sestu e Bjelanovic con provvisorio pareggio di Trevor Trevisan e l’ultimo, trionfale 4-1 per il Padova, la sera del 21 aprile 2010 aperto dall’autorete di Martinelli prima dei gol di El Shaarawy e della doppietta di De Paula, con l’unico intermezzo del sigillo di Cellini, uno che ha appena castigato il Padova. Scavando nella storia si ritrova anche il 6-1 per il Padova del 10 novembre ’40, con una tripletta d’eccezione, quella di un certo Nereo Rocco, che stava spendendo gli ultimi spiccioli da ruvido centrocampista prima di dedicarsi ad un’altra carriera. Ben più soddisfacente.

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora