×

Parigi, rapina la gioielleria e scappa con il monopattino: colpo da tre milioni alla boutique Chaumet

Rapina la gioielleria e scappa con il monopattino, colpo da tre milioni: un uomo entra, minaccia di far esplodere una bomba, arraffa i preziosi e fugge

La gioielleria Chaumet

Parigi, la “rapina perfetta” è andata in scena martedì 27 luglio verso le 17.00 presso la gioielleria Chaumet, dove un ladro è entrato, si è fatto consegnare preziosi per tre milioni di euro e si è allontanato a bordo di un monopattino dopo aver chiuso il personale a chiave ed aver minacciato di far esplodere una bomba.

Tutto con freddezza spaventosa, senza clamore e parrebbe perfino senza volto travisato, secondo le informazioni della Brigade di Police Giudiciaire del 36 Quai des Orfreves che sta indagando sul caso.

Clamorosa rapina alla gioielleria, il ladro scappa con il monopattino e tre milioni: l’ingresso e la pistola

E se non è il colpo del secolo, quello messo in atto nella città del Louvre, poco ci manca, perché prestigio della boutique rapinata, modus operandi e modalità (e mezzo) di fuga il colpo lo incasellano fra quelli che avranno lunga eco.

Secondo una fonte della polizia che non ha avuto remore nel definire quel colpo “monumentale” un uomo è entrato nel pomeriggio di martedì nella boutique in Rue rue François 1er, dietro gli Champs Elysées. e ne è uscito con bottino di due-tre milioni di euro. Come ha fatto? Si è finto un cliente, è entrato dopo aver parcheggiato il suo monopattino nell’apposito spazio di bike sharing a servizio della zona, ha estratto una pistola e l’ha puntata contro il personale.

Sconosciuto rapina la gioielleria e scappa con il monopattino: la pioggia e la bomba

A quell’ora pioveva e non c’era molta gente in giro, perciò il rapinatore ha avuto anche il tempo di “sedare” eventuali scalmane dei rapinato minacciando di far esplodere una fantomatica bomba se avessero chiamato la polizia. Poi si è fatto consegnare le chiavi di vetrinette e cassette, ha arraffato una vagonata di gioie dal prezzo esorbitante, è uscito, ha inforcato il monopattino e si è involato verso il Lungosenna con un borsone a tracolla pieno del fenomenale grisbì.

Rapina la gioielleria e scappa con il monopattino: le indagini della Polizia

Se non fosse stato un crimine si sarebbe potuto parlare di capolavoro, ma di crimine si è trattato e Brigata anti-crimine parigina ora è sulle tracce di un uomo che ha violato una boutique conosciuta in tutto il mondo per essere buen retiro di spendita dei miliardari del pianeta. Le verifiche degli agenti sono andate avanti per tutta la serata in cerca di tracce del criminale, che però pare abbia lasciato pochi indizi. La speranza è che il principio di Locard, uno dei capisaldi della criminologia per cui fra chi commette un reato e i luoghi-vittime dello stesso c’è sempre uno scambio di materiali, possa aiutare gli investigatori.

Rapina la gioielleria senza alcuna violenza e scappa con il monopattino: il precedente

Si procede per rapina a mano armata anche se i testi-vittima hanno certificato: nessuna violenza. Chaumet è brand planetario del lusso e nel 2009 un altro spot del gruppo era stato rapinato, quello di Place Vendome. Il bottino di allora fu di 1,9 milioni di euro. E il paradosso di questo ultimo colpo sta proprio nel mezzo usato per la fuga, un mezzo che proprio a Parigi ultimamente era finito al centro di polemiche per gli incidenti che causava, non certo per le rapine che avrebbe potuto agevolare.

Contents.media
Ultima ora