> > Salvini replica a Spataro "Se è stanco faccia il pensionato"

Salvini replica a Spataro "Se è stanco faccia il pensionato"

Salvini, no a Global compact

Dopo l'accusa di Spataro di aver messo a rischio l'indagine della Procura di Torino Matteo Salvini replica al procuratore.

Duro botta e risposta quello tra il Ministro degli Interni Matteo Salvini e il capo della Procura di Torino Armando Spataro.

Dopo aver incolpato il Segretario della Lega Nord di aver rischiato di mandare a monte un’indagine, Spataro è stato a sua volta accusato da Salvini in un’intervista al TG3: “se è stanco si ritiri e faccia il pensionato“.

L’accusa e la replica

Nella mattinata, esattamente alle ore 8:57, Matteo Salvini ha condiviso un post su Twitter nel quale ringrazia la Polizia di Stato per l’ennesimo blitz: “Anche a Torino altri 15 mafiosi nigeriani fermati dalla polizia”.

Poco si fa attendere una durissima reazione di Armando Spataro, procuratore capo: “La notizia in questione è intervenuta mentre l’operazione era (ed è) ancora in corso con conseguenti rischi di danni al buon esito della stessa”. Infatti, secondo Spataro, la diffusione della notizia sui social si scontra contro tutte le prassi e le direttive: “Ci si augura che, per il futuro, il Ministro dell’Interno eviti comunicazioni simili a quella sopra richiamata o voglia quanto meno informarsi sulla relativa tempistica al fine di evitare rischi di danni alle indagini in corso, così rispettando le prerogative dei titolari dell’azione penale in ordine alla diffusione delle relative notizie”.

Il chiarimento sul caso e la risposta

Inoltre Spataro precisa: “La polizia giudiziaria non ha fermato ‘15 mafiosi nigeriani’, ma sta eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare emessa e il provvedimento restrittivo non prevede per tutti gli indagati la contestazione della violazione dell’art. 416 bis c.p. (quella che prevede l’accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso)”, continua il procuratore “Coloro nei cui confronti il provvedimento è stato eseguito non sono 15 e le ricerche di coloro che non sono stati arrestati è ancora in corso”.

Matteo Salvini, in un’intervista a Tg3, ha replicato con altre parole al veleno: “Spataro se è stanco si ritiri e faccia il pensionato“.