Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Elezioni regionali in Sardegna: i primi risultati
Politica

Elezioni regionali in Sardegna: i primi risultati

Elezioni sardegna, i risultati
Elezioni sardegna, i risultati

È iniziato lo spoglio delle schede delle elezioni regionali in Sardegna: in testa il centrodestra di Salinas, segue Zedda.

I primi dati emersi dallo spoglio delle schede in Sardegna hanno confermato il trend diffuso nella serata di domenica 24 febbraio dal consorzio Opinio Italia, che raccoglie gli exit poll dell’istituto Piepoli, di Noto e di Emg. Secondo quanto si apprende da Fanpage, il centrodestra di Christian Solinas si conferma in vantaggio, con un risultato più netto rispetto a quanto apparso dagli exit poll e pari al 47,85% delle preferenze. Al momento, tuttavia, sono state scrutinate solo 8 sezioni su 1840, precisamente nel Sulcis e nella provincia di Oristano. A riferirlo sono fonti dell’Ansa.

Segue il centrosinistra, il cui candidato, Massimo Zedda, ha raccolto il 35,84% dei voti. Resta notevole il distacco tra le due coalizioni in vantaggio e il candidato del Movimento Cinque Stelle, Francesco Desogus, che al momento è fermo al 9,34%.

Elezioni in Sardegna, i primi dati

Per quanto riguarda i risultati delle liste, dagli exit poll è emerso un netto vantaggio di quelle di centrodestra a sostegno di Solinas.

All’interno della coalizione di centrodestra, la Lega oscilla dal 12% al 16%, con un forte distacco sugli alleati di Forza Italia (tra il 6% e il 10%) e di Fratelli d’Italia (tra il 2% e il 5%), per un totale compreso tra il 43% e il 47%. La lista di centrosinistra si situa invece tra il 27% e il 31%. All’interno della coalizione, il partito che ha raccolto maggiori consensi è il Pd, con una percentuale compresa tra il 13% e il 17%. Il Movimento ha più che dimezzato il proprio risultato rispetto alle politiche del 2018, passando dal 42% al 14,5%-18,5%.

Mara Carfagna, vicepresidente della Camera e deputata di FI, ha commentato i primi risultati su Twitter: “La propaganda non basta, come dimostrano i risultati dei Cinquestelle in Sardegna. Cade anche il mito dell’autosufficienza della Lega: il centrodestra è competitivo solo se unito e plurale.

#unitisivince”.

“Risultiamo prima forza politica. Attendiamo i risultati definitivi“, è la replica del M5S in una nota citata dall’Ansa. “Considerando che è la prima volta che ci presentiamo alle regionali in Sardegna siamo molto soddisfatti del fatto che entreremo nel consiglio regionale”.

L’affluenza alle urne

Lo spoglio, iniziato alle 7 del 25 febbraio, sembra procedere con qualche rallentamento. Potrebbero passare alcune ore prima della diffusione dei dati definitivi.

I dati ufficiali si possono consultare in tempo reale sul sito della Regione Sardegna. Sul medesimo portale è possibile conoscere le cifre relative all’affluenza registrata alle elezioni, che è stata del 53,77%, con un picco nella provincia di Cagliari.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Lisa Pendezza 2847 Articoli
Lisa Pendezza, nata nel 1994 a Milano. Laureata in Lettere con la passione per i viaggi, il benessere e la lettura, spera di riuscire a girare il mondo con una macchina fotografica in una mano e un romanzo nell'altra. Amante dei libri, si limita per ora a leggerne molti, con il sogno nel cassetto di scriverne uno.