×

Europee 2019, la sfida “unitaria e aperta” di Zingaretti e Calenda

Zingaretti presenta il logo della lista per le europee 2019. Sotto il simbolo del PD la scritta Siamo Europei, movimento fondato da Carlo Calenda.

Zingaretti Calenda

Nicola Zingaretti sulla terrazza del Nazareno a Roma ha presentato il logo per le elezioni europee di maggio 2019, spiegando che in questa maniera il PD accetta “l’esperimento” di “una lista aperta che deve essere unitaria”. Al suo fianco Carlo Calenda, promotore del movimento Siamo Europei.

“Per sconfiggere i sovranisti”

“Sarà l’inizio di una nuova sfida per tutti noi per fermare questa pericolosa deriva nazionalista. Una sfida unitaria e aperta, non una semplice somma tra liste”, dichiara Nicola Zingaretti rivelando il logo della lista per le europee 2019. “Questo simbolo lo voglio dedicare alle nuove generazioni, ai ragazzi e alle ragazze che domani vivranno l’Europa. Non è solo un simbolo ma è il simbolo della speranza e del cambiamento!” precisa quindi il segretario del PD.

Accanto a lui Carlo Calenda, che aveva lanciato il movimento Siamo Europei, espressione infatti che trova posto nel logo sotto al simbolo del PD e assieme alla scritta Socialisti e democratici (Pse). “Ora avanti per sconfiggere i sovranisti e rifondare l’Europa” dichiara quindi l’ex ministro dello Sviluppo economico.

Il logo, spiega infatti Calenda, “rappresenta l’unità delle forze progressiste e liberali, civiche ed europeiste”. “L’Italia – avverte – rischia di essere il primo grande Paese fondatore a uscire dall’Europa e dall’Occidente, è un pericolo mortale.

Noi non vogliamo che esca dalla serie A”. Poi annuncia: “Io sarò capolista nel Nordest, ma serve una grande mobilitazione. Basta divisioni, convinto che l’Italia reagirà”.

Fuori +Europa

A non far parte della lista però il partito guidato da Emma Bonino, tanto che Carlo Calenda su Twitter, rispondendo ad un utente, precisa: “E’ +Europa ad aver scelto di non esserci. – evidenziando – Ci sono molte più cose in comune tra PD e +Europa che tra +Europa e Italia in Comune che fino a ieri era con Tap-Tav”.

Contents.media
Ultima ora