×

Conte illustra la manovra economica: “Niente tassa su auto aziendali”

Condividi su Facebook

Rinvio della sugar tax e della plastic tax: questi alcuni dei provvedimenti della manovra economica enunciati da Conte.

Giuseppe Conte manovra economica

Si è concluso con la conferenza stampa congiunta di Conte e Gualtieri il vertice di maggioranza che ha tenuto impegnato il governo per buona parte della giornata di oggi, venerdì 6 dicembre 2019, sui provvedimenti della prossima manovra economica.

Conte sulla manovra economica

Nel dichiararsi complessivamente soddisfatto, Conte ha iniziato l’illustrazione dei contenuti partendo dalla sterilizzazione delle clausole di salvaguardia, cosa che impedirà l’aumento dell’Iva. Ha poi spiegato di aver istituito un fondo per le famiglie numerose e di aver stanziato 3 miliardi nel consuntivo del 2020 di superbonus per tutti i cittadini che effettueranno i pagamenti tramite moneta elettronica. Su questo punto ha anche assicurato l’impegno a ridurre le commissioni bancarie.

Ha poi parlato di un elaborato taglio del cuneo fiscale a beneficio dei lavoratori, di un incremento del fondo per le persone con disabilità e di un pacchetto che ha definito “Impresa 4.0“.

E’ giunto poi a illustrare le misure che rientrano nel green deal su cui, ha ammesso, c’è stata una discussione fino all’ultimo. Dal momento che l’esecutivo non vuole penalizzare alcun sistema produttivo, ha affermato di aver azzerato la tassa sulle auto aziendali.

Saranno previsti soltanto degli incentivi per chi fa uso di vetture poco inquinanti.

Per quanto riguarda la tassa sulla plastica, ha spiegato che partirà soltato dal 1 luglio 2020 e non da inizio anno. Questo per trovare un equilibrio tra la necessità di una tassa di scopo che orienti il sistema produttivo verso polimeri sintetici e biodegradabili e l’impatto problematico che l’imposizione avrebbe potuto avere sulle imprese. In questo modo le stesse avranno tempo per adottare strategie conseguenti a questo segnale politico.

Stessa cosa ha detto per la sugar tax che partirà invece dal 1 ottobre 2019. “Così le imprese hanno tutto l’agio temporale per rielaborare le loro linee produttive“, ha aggiunto.

In ultimo ha ricordato anche l’impegno preso con i Vigili del Fuoco, categoria a suo dire rimsta a lungo negletta. In questo senso il governo ha stanziato 65 milioni per armonizzarli alle altre forze dell’ordine.

L’incontro di Conte con Mattarella

Incalzato dalla domanda di un giornalista, il Premier ha spiegato brevemente i motivi dell’incontro con Mattarella. Chiarendo che rientra nelle abitudini aggiornarsi ogni tanto, ha affermato che i due hanno parlato del recente summit della Nato e dello stadio della manovra, ricordando come il colloquio fosse già stato concordato da giorni. Nessun cenno è stato fatto in merito alla tenuta della maggioranza.

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.