×

Coronavirus, Sileri: “Stato di emergenza è assoluta necessità”

Condividi su Facebook

Ancora troppi contagi da Coronavirus: per questo lo stato di emergenza diventa un'assoluta necessità secondo Sileri.

coronavirus stato emergenza proroga sileri
Proroga dello stato di emergenza, le parole di Sileri

Fino a qualche settimana fa non aveva alcun dubbio e addirittura entrava in contrasto con il suo titolare (il Ministro Speranza), ma adesso sembra aver cambiato idea: Pierpaolo Sileri si dice favorevole a una proroga dello stato di emergenza da parte del Governo Conte.

Sebbene sia convinto che una seconda ondata di contagi arriverà, ma non sarà minimamente paragonabile a quanto accaduto nel periodo marzo-aprile, il viceministro alla Salute è consapevole che il Coronavirus è tutt’ora presente e che non si possa abbassare la guardia.


In un’intervista al Corriere della Sera, infatti, Pierpaolo Sileri spiega come: “La fase acuta è passata, ma noi dobbiamo continuare a gestire i focolai emergenti e quindi lo stato di emergenza è necessario. Comunque tutto sarà condiviso, i dettagli non sono stati ancora stabiliti”. Ma intanto, proprio sulla proroga al 31 dicembre, è polemica politica non solo con le opposizioni ma anche in seno alla maggioranza.

Coronavirus, Sileri e lo stato di emergenza

Intanto, Sileri non ha dubbi sul fatto che il Premier Conte andrà a riferire in Parlamento: “Su questo non c’è alcun dubbio, tutti ricorderanno che era stato proprio Conte a garantire che avrebbe informato le Camere di ogni passaggio. Non si è mai tirato indietro e certamente non lo farà in questa occasione”. Lo stato di emergenza, dunque, è un’assoluta necessità perché: “Ci sono ancora casi di contagio, c’è necessità di emettere nuovi decreti e soprattutto di confermare alcune misure”.



Secondo quanto riferito da Sileri si sta gestendo la pandemia da Coronavirus in maniera ottimale soprattutto per quel che concerne: “I nuovi focolai con i tamponi, la quarantena e il tracciamento. Ma proprio questo dimostra che non siamo fuori e si deve far fronte anche alle esigenze economiche.

Acquisti, gare d’appalto, ma anche cassa integrazione e altre misure di sostegno alle famiglie e alle imprese vengono tutte decise nell’ambito di questa cornice”.

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Ermanno
12 Luglio 2020 11:17

Come fa ad essere necessario lo stato di emergenza se il virus è come ha detto il prof. Tarro a cui fa eco il prof. Zangrillo praticamente inesistente. Cosa c’è sotto ?


Contatti:
Antonino Paviglianiti

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.