×

Coronavirus, Conte: “Andiamo verso proroga stato di emergenza”

L'Italia prorogherà lo stato di emergenza per il Coronavirus al 31 dicembre prossimo.

conte stato emergenza coronavirus
Conte: "Andiamo verso proroga stato di emergenza"

Sarà prorogato lo stato di emergenza a causa del Coronavirus in Italia: il Governo Conte è pronto a firmare il prolungamento di questa condizione che dovrebbe scadere, tecnicamente, il 31 luglio. La nuova data indicata da Palazzo Chigi sarà, invece, quella del 31 dicembre prossimo.

Il motivo è presto detto: in situazioni di emergenza il Premier può approvare tutti i Dpcm necessari alla tutela della salute, proprio come accaduto nel corso dei primi mesi di lotta al Coronavirus.

La decisione governativa di prolungare lo stato di emergenza in Italia a causa del Coronavirus arriva per volontà soprattutto del Comitato Tecnico Scientifico e del Ministero della Salute in vista di una presunta seconda ondata che potrebbe arrivare nel cuore della stagione autunnale.

Le parole del Premier Conte

Al primo test completo del Mose di Venezia è intervenuto il Premier Conte anche sulla proroga dello stato di emergenza in Italia al 31 dicembre.

“Ragionevolmente ci sono le condizioni per proseguire lo stato di emergenza per il Coronavirus dopo il 31 luglio”. Si tratta di una mossa atta a consentire l’adozione, qualora ne fosse necessario, di misure anti-Covid attraverso i Dpcm.

Coronavirus, prorogato lo stato di emergenza

Ma lo stato di emergenza non mette tutti d’accordo. Per quanto concerne lo scenario politico in Italia, in piena pandemia da Coronavirus, una proroga al 31 dicembre sarebbe accettato senza remore dal Movimento 5 Stelle e dal Partito Democratico, le due principali forze attualmente a Palazzo Chigi, mentre appare poco propensa Italia Viva di Matteo Renzi che non ama i Dpcm. Fortemente contraria l’opposizione, con la Lega di Matteo Salvini che non ne vede “la necessità di questa proroga”.

Lo stato di emergenza a causa del Coronavirus, in Italia, è stato dichiarato lo scorso 31 gennaio dopo il parere da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. E nel Bel Paese – secondo una legge del ’92 – lo stato d’emergenza può essere prorogato: “Per la durata di sei mesi, come previsto dalla normativa vigente, al fine di consentire l’emanazione delle necessarie ordinanze di Protezione Civile”.

Contents.media
Ultima ora