×

Speranza: “Coprifuoco anche a Natale e Capodanno, feste sobrie”

Condividi su Facebook

Il coprifuoco a partire dalle 22 sarà in vigore anche nelle notti di Natale e Capodanno: lo ha confermato il ministro Speranza.

Speranza
Speranza

Il Ministro della Salute Roberto Speranza ha confermato l’istituzione del coprifuoco dalle 22 fino alle prime ore del mattino anche per la notte di Natale e di Capodanno. La decisione giunge dalla constatazione che “è una delle norme che ci ha consentito in queste settimane di ottenere risultati“.

Speranza sul coprifuoco a Natale e Capodanno

Intervenuto in video collegamento a Live non è la D’Urso su Canale 5, l’esponente del governo ha spiegato che la norma varrà anche per la messa di Natale, che solitamente finisce dopo la mezzanotte. “Il coprifuoco va sempre rispettato e vale per tutti, anche nel pieno rispetto delle funzioni religiose“, ha sottolineato. Anche perché le vacanze natalizie, ha continuato, sono persino più insidiose dell’estate.

La maggior parte delle persone è infatti riunita in luoghi chiusi e ciò facilita la diffusione del virus.

Quanto ai cenoni, Speranza ha affermato che non è il momento di pensarci ma che sarà comunque un Natale diverso da tutti gli altri. Una festività ispirata alla sobrietà perché “siamo ancora dentro un’epidemia molto, molto significativa“. Il numero dei decessi è ancora alto e pertanto “va evitato di commettere errori e leggerezze. Rischieremmo in gennaio di avere di nuovo i numeri di inizio novembre e non ce lo possiamo permettere“.

“Grande campagna per il vaccino”

Il Ministro è infine intervenuto sul tema vaccini, affermando che sarà messa in atto una grande campagna per convincere il più alto numero di italiani a capire l’esigenza di questo strumento. Escludendo in un primo momento l’obbligatorietà, ha parlato di una campagna di persuasione. “In corso d’opera vedremo“, ha aggiunto. Ha poi concluso esprimendo l’auspicio di avere la disponibilità dei primi vaccini alla fine di gennaio da somministrare ai soggetti “più esposti sulla frontiera di questa battaglia“.

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:
2 Commenti
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Lucio Caratozzolo
30 Novembre 2020 15:25

Parola cara ai fasci. Coprifuoco, suona bene nelle vostre bocche. Scandalosi.

Lucio Caratozzolo
30 Novembre 2020 15:32

Copriculo a Natale. Vietato cagare.


Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche

Contents.media