×

Mes, Di Maio ai suoi: “Votate la risoluzione o Governo rischia di cadere”

Sulla riforma del Mes restano i malumori all'interno del M5s, Luigi Di Maio è preoccupato

luigi di maio
luigi di maio

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha avvertito gli altri esponenti del Movimento 5 stelle che se non si presenta una line comune in tema Mes si rischia di fare cadere il Governo. “L’Italia ha bisogno di stabilità, noi dobbiamo dargliela.

Non potete portare Conte al patibolo – ha detto il grillino -. Chi non voterà quella risoluzione voterà contro il presidente del Consiglio dei ministri e il suo governo, che viene in Aula a chiedere la fiducia del Parlamento per andare in Europa anche a trattare lo sblocco dei fondi del Recovery Fund. Lo trovo francamente folle e irresponsabile”. Luigi Di Maio ha parlato all’agenzia Ansa.

Mes, Di Maio ai suoi: “Votate la risoluzione”

Di Maio ha anche sottolineato che il no al Mes “è fermo. In Aula non si voterà per accedere al Mes. È una bugia. Il presidente del Consiglio all’Eurosummit si dovrà esprimere sulla riforma. Una riforma che io stesso ho definito peggiorativa e che andava fermata anni fa. I numeri per essere approvata in Parlamento non ci sono“. E ancora: “Siamo al governo della settima potenza mondiale. In una fase come quella che stiamo vivendo serve grande senso di responsabilità.

Non cadiamo nelle trappole di chi ci vuole deboli, di chi lavora solo per colpirci”.

Renzi: “Se Conte va sotto dovrebbe dimettersi”

A stretto giro non si sono fatte attendere le parole del leader di Italia Viva Matteo Renzi: “Se nel voto sul Salva Stati dovessero prevalere i no, la responsabilità della crisi sarebbe tutta sulle spalle dei Cinque Stelle. La partita riguarda loro, certamente non il Pd e neppure Italia Viva”.

“Noi abbiamo fatto un governo per dire no agli anti-europeisti e in nome di una svolta europeista. Se prevalesse un orientamento opposto, in altre parole se il governo andasse sotto su una questione come quella, è naturale che il presidente del Consiglio si dovrebbe dimettere. E’ evidente che si chiuderebbe un ciclo – aggiunge Renzi -. Penso e credo che il Movimento Cinque stelle non impallinerà Conte in Parlamento, assumendosi la responsabilità di mandarlo a casa“.

Contents.media
Ultima ora