×

Quarta ondata, Sileri: “Sono d’accordo con la Germania: saremo tutti vaccinati, guariti o morti”

Il sottosegretario alla Salute è "d'accordo con quello che è stato detto in Germania: finiremo questa quarta ondata o vaccinati, o guariti o morti”.

quarta ondata Sileri Germania

La quarta ondata comincia a fare sentire i suoi effetti anche in Italia, dove presto potrebbero arrivare nuove restrizioni, in particolare per i non vaccinati. A commentare la situazione nel nostro Paese è il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, il quale ha dichiarato:Sono d’accordo con quello che è stato detto in Germania: finiremo questa quarta ondata o vaccinati, o guariti o morti”.

Quarta ondata, Sileri d’accordo con quanto detto in Germania

Hanno fatto discutere le parole del ministro della Salute tedesco, il quale aveva sottolineato: “A fine gennaio i tedeschi saranno quasi tutti vaccinati, guariti o morti”. Eppure Pierpaolo Sileri sembra d’accordo.

La quarta ondata fa paura anche in Italia e il sottosegretario alla Salute ribadisce l’importanza e l’utilità del vaccino, per evitare di contrarre la malattia in forme gravi.

In un’intervista rilasciata a Sky TG24, ha precisato: Al momento non c’è bisogno di un obbligo vaccinale generalizzato. La dose booster, che arriverà a riguardare tutte le fasce d’età, è una possibilità che viene offerta alla popolazione. Per la categorie che hanno già l’obbligo anche la terza dose dovrebbe essere obbligatoria”.

Quarta ondata, Sileri d’accordo con la Germania: “Il super green pass rappresenta un valore aggiunto”

Confermando il super green pass in zona bianca, Sileri ha spiegato: “Tutte le attività resteranno aperte, ma è chiaro che saranno precluse ai non vaccinati”.

Per il sottosegretario, rappresenta un valore aggiunto per la zona arancione, perché evitare le chiusure. L’unica differenza che ci sarà tra la zona bianca gialla-arancione sarà l’utilizzo della mascherina all’aperto”.

Quarta ondata, Sileri d’accordo con la Germania e sensibilizza sul vaccino ai bambini

Oltre a commentare l’andamento della quarta ondata in Italia e nel resto d’Europa, Pierpaolo Sileri ha ribadito l’utilità del vaccino e la possibilità di vaccinare anche i più piccoli.

Bisogna vaccinare i bambini perché se si ammalano c’è il rischio che abbiano complicanze anche gravi. Bisogna parlare del long Covid, perché forse il 40enne non va in terapia intensiva, ma così come nei bambini dopo ci possono essere dei disturbi che durano a lungo, perché il virus attacca più organi”, ha sottolineato. Il sottosegretario alla Salute, inoltre, ha fatto sapere che il vaccino “sarà disponibile dai primi di dicembre”.

“Dal punto di vista logistico, per vaccinare i bambini verranno utilizzati in gran parte gli hub esistenti con dei percorsi dedicati ai piccoli. Serve un’informazione trasparente e spiegare ai genitori perché serve fare la vaccinazione, ha aggiunto.

Contents.media
Ultima ora