Ragazza violentata e rapinata: 46enne arrestato dopo mesi - Notizie.it
Ragazza violentata e rapinata: 46enne arrestato dopo mesi
Palermo

Ragazza violentata e rapinata: 46enne arrestato dopo mesi

Ragazza violentata

I fatti risalgono al 13 maggio scorso e la ragazza inglese subì la violenza mentre tornava a casa.

Dopo mesi di indagini e di ipotesi vagliate, la polizia di Palermo è riuscita ad arrestare Martino Biuso, pregiudicato ex Pip di 46 anni, che è indagato per il reato di di violenza sessuale, rapina e sequestro di persona. In base agli indizi raccolti durante questi mesi di indagini, per le forze dell’ordine, sarebbe il 46 enne di Palermo ad aver violentato e rapinato la giovane inglese di 20 anni lo scorso maggio.

Ragazza violentata: arrestato 46enne

Dalle indagini è emerso che la 20 enne salì a bordo di un’auto pensando che si trattasse di un taxi e invece Biuso l’avrebbe portata, in un luogo isolato violentandola e rapinandola. La ragazza riuscì a scappare, raggiungendo l’autostrada e solo dopo un chilometro, riuscì a trovare qualcuno che potesse aiutarla. Il provvedimento di arresto nei confronti del 46 enne è stato richiesto dal pm Giorgia Righi del pool dei reati sessuali, coordinato dal Procuratore aggiunto Ennio Petrigni.

Inglese violentata e rapinata: il fatto

La 21 enne inglese era a Palermo da qualche mese per un progetto universitario di insegnamento.

Venne trovata sotto shock nei pressi del ponte Giafar da una guardia giurata che, subito l’ha soccorsa e poi ha chiesto l’intervento della polizia. Dagli accertamenti a cui venne sottoposta all’ospedale Policlinico, trovano un campione di liquido seminale.

Secondo la ricostruzione fatta dagli inquirenti, la ragazza si trovava in compagnia di amici tra via Roma e piazza Sant’Anna, e avrebbe bevuto oltre il consentito. A causa di una discussione con la cugine, decise di andarsene e di cercare un taxi. Dopo un po’, un uomo sulla cinquantina le ha offerto un passaggio e lei, pensando si trattasse di un taxi, decise di salire in auto. A quel punto, Martino Busio ha approfittato dello stato confusionale della ragazza dovuto dall’alcol bevuto, e l’ha portata in una zona isolata per abusare di lei. A quanto pare, lo stupro sarebbe avvenuto tra le 3 e le 3.50 e sul corpo della ragazza c’erano lividi e graffi.

Il liquido seminale prelevato dalla ragazza analizzato dalla scientifica, così come le immagini delle telecamere piazzate nella zona di via Roma e piazza Sant’Anna hanno consentito alla polizia di effettuare una ricerca più precisa dell’individuo che ha stuprato e rapinato la giovane inglese, fino ad arrivare all’arresto di Martino Biuso.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*