×

Ravenna, morto investito mentre compra la frutta: la vittima aveva 52 anni

L'incidente è avvenuto a Russi, in provincia di Ravenna: l'uomo è stato investito mentre era in attesa davanti a un chiosco che vende frutta.

Ravenna morto investito

Una tragedia è avvenuta nella mattinata di venerdì 13 agosto 2021 a Russi, comune in provincia di Ravenna, dove un uomo è morto investito.

Ravenna, 52enne morto investito

Aveva 52 anni la vittima tragicamente deceduta a Russi, nel Ravennate. L’incidente è avvenuto intorno alle 8.40.

L’uomo è deceduto all’ospedale Bufalini di Cesena.

A causa delle gravi ferite riportate, i soccorsi non sono stati sufficienti. L’uomo è sempre rimasto cosciente, ma il suo quadro clinico sembra sia subito apparso critico. I gravi traumi riportati non gli hanno lasciato scampo. Poche ore dopo l’incidente, in seguito al suo trasporto d’urgenza in ospedale, l’uomo è deceduto.

Il 52enne era nato a Cesena e risiedeva a Cesenatico, famosa località marittima in provincia di Forlì-Cesena, ma era domiciliato a Russi.

Ravenna, uomo morto investito: la dinamica

La vittima, 52enne della zona, era in coda a un chiosco. L’uomo stava attendendo il suo turno davanti a un chiosco di un’azienda familiare che vende frutta. In quel momento un’auto lo ha travolto. Stando alle indagini finora eseguite dalla polizia locale e dalle prime ricostruzioni emerse, alla guida del mezzo che ha travolto il 52enne c’era un anziano di 82 anni.

La vittima è stata trascinata e schiacciata contro un albero.

Le cause dell’incidente sono ancora da ricostruire. Non si esclude alcuna ipotesi: l’uomo potrebbe non essersi accorto del 52enne davanti al chiosco o non averlo visto.

Ravenna, 52enne morto investito: ancora troppi incidenti sulle strade italiane

A distanza di poche ore dal drammatico incidente avvenuto a Cremona, dalla Romagna arriva un’altra triste notizia che aggrava il quadro delle vittime della strada.

Nel 2021 i dati dell’ASAPS, l’Associazione Sostenitori e Amici della Polizia, attestano un aumento degli incidenti stradali, con una conseguente crescita di vittime e feriti. Dopo il lockdown e con l’allentamento delle limitazioni, da Nord a Sud aumentano gli spostamenti e la mobilità anche nelle ore notturne.

A maggio 2021 è stato registrato dall’ASAPS il raddoppio del numero degli incidenti (+91%). Brusco aumento dei feriti, pari al +197%. Situazione analoga nel mese successivo. A giugno 2021, infatti, sono stati denunciati 590 incidenti rispetto ai 528 del 2020, con 14 vittime contro 16.

Contents.media
Ultima ora