×

Rientrano in Italia i 160 studenti positivi al Covid e bloccati a Malta

Sono attesi a Fiumicino i 160 studenti italiani positivi al Covid e posti in quarantena a Malta. Tornano in patria anche gli studenti spagnoli.

rientrano studenti bloccati Malta

È allarme per i focolai sviluppati dai giovani non vaccinati, per lo più senza o con pochi sintomi, ma in grado di diffondere il virus, con il rischio della variante Delta che fa paura ormai in tutta Europa e non solo.

È successo anche a molti italiani in vacanza all’estero: ora rientrano in Italia i 160 studenti risultati positivi al Covid-19 e bloccati a Malta.

Rientrano gli studenti bloccati a Malta

Malta è il il paese col più alto tasso al mondo di residenti adulti completamente vaccinati (oltre il 78%). Il cluster acceso sull’isola pare sia partito da almeno 9 delle oltre 40 scuole d’inglese. Molti studenti italiani sono rimasti coinvolti e risultati positivi al Covid.

Circa 160 ragazzi sono quindi rimasti bloccati in quarantena a Malta dopo aver dato esito positivo al tampone. Per altri, invece, è stato necessario l’isolamento perché entrati in contatto con i loro compagni di viaggio, studio o movida. Tuttavia, la lezione sembra non essere chiara a tutti. Infatti, nelle notti di Malta i teenager di mezza Europa continuano a radunarsi e creare assembramenti, ignorando i divieti.

Per gli studenti rimasti bloccati sull’isola l’ambasciata italiana è intervenuta per prestare supporto.

L’ambasciatore Fabrizio Romano si è mobilitato e ha organizzato in collaborazione con MaltaTourism un servizio di pullman con il quale sono stati raggruppati la maggior parte dei ragazzi in un albergo a 4 stelle di St.Julians. Il Marina Hotel Corinthia Beach Resort è stato trasformato in Covid hotel.

Dopo la quarantena gli studenti italiani potranno fare ritorno in patria: intorno alle 19.30 sono attesi all’aeroporto di Fiumicino.

Rientrano gli studenti italiani bloccati a Malta

Sono circa 160 gli studenti che nel pomeriggio di venerdì 23 luglio sono stati imbarcati su un volo speciale organizzato dall’ente nazionale del turismo maltese (Mta). A trasportare i ragazzi sarà l’italiana Neos, specializzata in charter turistici e sanitari. I passeggeri sono studenti di scuole d’inglese, alcuni minorenni del programma Erasmus+ e uno o due under 18 in vacanza: tutti positivi e che ne abbiano fatto richiesta.

Nel primo pomeriggio i mezzi della Mta hanno prelevato gli studenti nei diversi luoghi di quarantena, organizzando percorsi che limitassero al massimo il contatto esterno.

Una volta a Roma dovrebbero essere condotti allo Sheraton, unico Covid hotel del Lazio. Tuttavia, i dettagli finali saranno stabiliti nel corso di una riunione dell’Unità di crisi della Farnesina, con l’ambasciatore italiano a Malta e i responsabili dei dipartimenti italiani competenti.

Rientrano gli studenti italiani e spagnoli bloccati a Malta

Dopo gli studenti francesi, già tornati nel proprio Paese, sono attesi in patria i ragazzi italiani e quelli spagnoli.

Infatti, oltre ai 160 italiani, nello stesso pomeriggio è stato organizzato un volo diretto a Madrid. Per il momento, invece, non sono previsti charter per gli studenti tedeschi posti in quarantena perché risultati positivi.

Contents.media
Ultima ora