×

Ritrovamento di Nicole: il racconto del viceispettore che ha condotto le operazioni

Rosario Serago è il viceispettore che, con un collega del Soccorso Alpino, ha individuato dove si trovava la bambina scomparsa in provincia di Campobasso.

featured 1592624 768x432

Una vicenda che ha lasciato tutti con il fiato sospeso quella di Nicole, la bambina di 5 anni che si è allontanata da sola dalla sua abitazione a Sant’Angelo Limosano (Campobasso) nella serata di sabato 2 aprile. Fortunatamente, tutto si è risolto stamattina con il suo ritrovamento.

Il viceispettore di Polizia che si è occupato del suo salvataggio ha ora condiviso alcuni dettagli sulle operazioni di ricerca e soccorso.

Campobasso, il ritrovamento di Nicole

Rosario Serago, questo è il nome dell’agente, ha 51 anni ed è un membro dell’Undicesimo Reparto Volo della Polizia di Stato di Pescara. È stato lui, con un collega del Soccorso Alpino a individuare il luogo in cui si trovava la bambina.

Ha spiegato che la sua squadra è partita dal campo sportivo di Limosano in elicottero una ventina di minuti prima delle 12 di domenica 3 aprile.

La svolta nelle ricerche è poi avvenuta attorno alle 12.05. “Siamo riusciti a vedere in mezzo ai rovi un giubbotto rosa, che era quello che sapevamo che indossava la bambina“, ha spiegato. “Ci siamo abbassati con l’elicottero per vedere meglio. La bambina era in piedi”.

Non dico l’emozione, io ho un figlio di 6 anni, e quando mi hanno chiamato questa notte ho pensato subito a lui”, ha aggiunto.

“Facciamo tanti soccorsi perché abbiamo come zona di competenza Abruzzo, Molise e Marche ma non sempre vanno a buon fine. Questa volta mi sentivo positivo”.

Campobasso, le modalità di ricerca e soccorso per Nicole

Il viceispettore ha inoltre detto che hanno utilizzato le loro “tecniche di ricerca, elicottero con i portelloni aperti con due persone da una parte e due dall’altra che guardano fuori”.

E ancora: “La zona era molto impervia ed eravamo attrezzati anche a calare i soccorritori con il verricello ma non ce ne è stato bisogno perché nei paraggi c’era un punto idoneo per l’atterraggio.

Io sono sceso per terzo dall’elicottero e siamo andati subito a cercare la bambina. Siamo andati avanti nel dirupo e lei era lì”.

Una volta raggiunta, Nicole è stata trasportata in elicottero fino al campo sportivo dove gli operatori del 118 hanno verificato le sue condizioni.

Campobasso, le condizioni di Nicole

Serago ha anche rivelato le condizioni in cui era la bambina al momento del ritrovamento.

Era in piedi in mezzo ai rovi ma non piangeva”, ha detto. “Si vedeva che era spaesata ma l’abbiamo chiamata ‘Nicole Nicole’ e lei ha risposto subito. Ci ha detto che aveva fame e voleva fare merenda. Abbiamo visto che non era politraumatizzata e l’abbiamo presa in braccio. Poi a ‘catena’ siamo riusciti a risalire dal dirupo. Abbiamo cercato di rassicurarla, di coprirla, le ho messo il mio cappellino di lana in testa e la coperta termica. L’abbiamo tenuta stretta in braccio”.

Leggi anche: Ritrovata viva la piccola Nicole, la bimba di 5 anni scomparsa nei boschi in Molise

Contents.media
Ultima ora