Roma-Napoli, 1-2: ecco le pagelle. La doppietta di Mertens riporta l'ottimismo
Roma-Napoli, 1-2: ecco le pagelle. La doppietta di Mertens riporta l’ottimismo
Sport

Roma-Napoli, 1-2: ecco le pagelle. La doppietta di Mertens riporta l’ottimismo

Roma-Napoli, 1-2: ecco le pagelle. La doppietta di Mertens riporta l'ottimismo
Roma-Napoli, 1-2: ecco le pagelle. La doppietta di Mertens riporta l'ottimismo

Ottima la prova del Napoli che ha dominato salvo poi crollare nel finale. Mertens realizza un’altra doppietta e Reina il co-protagonista del match.

E’ stata una prova di forza titanica quella del Napoli che, con la doppietta siglatada Mertens, espugna l’Olimpico e riapre i giochi per il secondo posto nella classifica di Serie A. I partenopei hanno soltanto due punti di distanza dai giallorossi. Gli uomini di Sarri hanno dominato: in organizzazione, qualità, gioco, offensiva e trame. La Roma reagisce, ma solamente nel finale. La rete di Strootman non basta.

Ecco le pagelle.

Roma

SZCZESNY: 6 – Il miglior intervento è stato quello su Rog, perché ha tenuto aperta la contesa. Centrato due volte da Mertens, non gli si possono imputare specifiche colpe.

RÜDIGER: 5,5 – Il ruolo di terzino non gli calza a dovere e si vede. Tra impacci e sofferenza, rende di più da centrale. Grazie a lui, si evita anche la terza rete di Mertens.

MANOLAS: 5 – Troppo impreciso. Regala al Napoli più di un pallone pericoloso.

FAZIO: 4 – Un muro abbattuto dalle picconate di Mertens.

Molti gli errori in entrambi i gol del belga. Poco incisivo nella marcatura. Insomma, un disastro (dal 52′, PERES: 5,5 – Vivace e pasticcione. Avrà anche voglia di fare, ma si mangia un gol).

JESUS: 5,5 – Impalato sulla linea dei difensori. Ha evidenti problemi tecnici. Non è una novità.

DE ROSSI: 5,5 – Mette in piedi qualche apertura pregevole. Ma non è giornata. E alza bandiera bianca.

STROOTMAN: 6,5 – In difficoltà al centrocampo. Impreciso, sia al cross che alla conclusione. Ma proprio quando nessuno lo avrebbe mai immaginato, arriva il suo guizzo dell’1-2 che riapre la gara.

PEROTTI: 7 – Nel primo tempo va a singhiozzo. Nella ripresa suona a martello e sprona la Roma. E’ lui a servire a Strootman l’assist del gol. Fino alla traversa del 93′. Ci prova fino all’ultimo.

NAINGGOLAN: 5,5 – Un po’ più presente, riesce a ritagliarsi qualche buon momento. Ma la grinta non basta.

EL SHAARAWY: 5,5 – Vivace ma scarsamente incisivo al momento del dunque (dal 52′, SALAH: 7 – Con il suo ingresso, la Roma riprende vigore. Colpisce un palo e viene fermato solo da Reina. Cosa farebbe la Roma senza di lui?).

DZEKO: 5,5 – Servito poco e male dai suoi compagni. Albiol e Koulibaly lo intrappolano con facilità.

All. SPALLETTI: 5 – Salah è una scelta suicida, così come il ritorno a quella difesa a 4 in cui i giallorossi non sembrano trovarsi a proprio agio. Buona parte responsabile del ko della Roma.

Napoli

REINA: 7,5 – L’unico suo errore è stato un rinvio sbagliato che ha portato al famoso palo di Salah. Per il resto, è un colosso. Soprattutto per la strepitosa manata contro la traversa del 93′. Chirurgico coi piedi, ottimo con le mani, ardito nelle uscite. Fondamentale.

HYSAJ: 5,5 – Non commette errori evidenti, ma con El Shaarawy e poi con Perotti, è totalmente in difficoltà.

ALBIOL: 6,5 – Stordito dagli attacchi giallorossi del secondo tempo. Ma tiene le antenne dritte su Dzeko e collabora fraternamente con Koulibaly.

KOULIBALY: 6,5 – Una gara perfetta, se non fosse stato per il rinvio impreciso che ha condotto al gol annullato di Perotti. Un muro.

GHOULAM: 6 – Nel primo tempo, rischia poco. Si fa trovare pronto dai compagni. Soffre Salah e Bruno Peres, ma senza gravi conseguenze.

ROG: 7 – Al centrocampo non conosce sosta. Pressa, conquista palloni e si inserisce come una lama, indolore ma efficace. Gli manca solo il gol.

JORGINHO: 6,5 – Gioca bene. Quasi tutti i suoi passaggi sono riusciti. Lucido anche in mezzo al traffico. Cala dopo il raddoppio del Napoli (dal 66′, DIAWARA: 5,5 – Sarri pensa, con lui, di dare freschezza al gioco e alla squadra, ma l’effetto non è quello sperato).

HAMSIK: 7 – Padrone al centrocampo. I suoi scambi sono di alta scuola (dal 79′, MILIK s.v.).

CALLEJON: 6,5 – Preziosissimo: pressa, corre, si sacrifica e intercetta il pallone che porta allo 0-2.

MERTENS: 8 – Non segnava da un mese. E’ un pericolo costante per i disattenti difensori avversari. Ma i suoi due gol decidono il match. Esce per infortunio (dal 74′, ZIELINSKI: s.v.).

INSIGNE: 7 – Qualità e intelligenza. Perde energia solo nell’ultimo tratto. Tante giocate di classe, molti scambi pregevoli . E’ suo il cross stupendo che regala lo 0-2 a Mertens.

All. SARRI: 7,5 – Ecco il Napoli che tutti conosciamo. Quello se la gioca tra palleggio, organizzazione e qualità. La scelta di puntare su Rog e su Mertens ha dato i suoi frutti.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche