×

Napoli: de Laurentiis commenta la sconfitta col Real Madrid

default featured image 3 1200x900 768x576

Brutta sconfitta per il Napoli in casa Real. I partenopei hanno perso 3 a 1 contro il Real Madrid in una partita molto avvincente.

Entrambe le squadre hanno cercato di dare il meglio, ma i giocatori del Real sono sicuramente più abituati a partite di questo calibro.

L’ultima volta che le due squadre hanno disputato questo grande match era il 1987, il che fa capire molte cose sul risultato finale della partita.

A fine partita però il presidente del Napoli, Aurelio de Laurentiis, sbotta contro tutti dicendo di spendere un sacco di soldi a ogni stagione senza veder giocare tutti. Parla di mancanza della “cazzimma napoletana” e di inventiva, nonostante i suoi non abbiano giocato malissimo.

Il Real d’altro canto è un mostro sacro del calcio, meritava di vincere ma il Napoli ha sfiorato il 3 a 2, i giocatori non sono stati fermi un attimo. L’unico che si salva secondo de Laurentiis è Insigne, autore del gol a inizio partita su assist di Hamsik. Il boato dei tifosi partenopei s’è sentito benissimo in tv, nonostante la telecronaca: al San Paolo, insomma, sarà tutta un’altra storia.

Come sempre nel calcio, il “fattore campo” non è un elemento da tralasciare, spesso influisce molto sull’esito delle partite.

Il presidente continua la sua invettiva che pone al centro, seppure indirettamente, Sarri (il ct), reo di mettere in campo sempre e solo i migliori, di non provare nuove sperimentazioni di gioco e di perdere sia in campionato che in Europa, ove è difficile valutare il valore dei giocatori stessi perché le squadre avversarie provengono da campionati completamente diversi.

Conclude prendendo le parti dei tifosi, i quali a suo dire devono sapere su chi poter contare. Prima di andarsene dalla sala stampa loda di nuovo Insigne, “vincitore della cazzimma d’oro”, ritenendo che sono queste le sconfitte che fanno crescere, soprattutto in una squadra giovane come quella del Napoli.

Contents.media
Ultima ora