×

Ruby ter, sentenza assolve Berlusconi e il pianista Mariani: “Il fatto non sussiste”

Nell’ambito del processo Ruby ter tenuto a Siena, i giudici hanno emanato una sentenza con la quale hanno assolto sia Berlusconi che il pianista Mariani.

ruby ter

I giudici hanno emanato la sentenza relativa al processo Ruby ter, celebrato a Siena. In questo contesto, il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, e il pianista di Arcore, Danilo Mariani, sono stati assolti in quanto il “fatto non sussiste”.

Ruby ter, sentenza assolve Berlusconi e il pianista Mariani: “Il fatto non sussiste”

Nel tardo pomeriggio di giovedì 21 ottobre, è stata annunciata la decisione del tribunale sul Processo Ruby ter tenuto a Siena. Con la sentenza emanata, i giudici hanno assolto il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, e il pianista di Arcore, Danilo Mariani, in quanto il “fatto non sussiste”.

Nell’ambito del processo Ruby ter di Siena, Berlusconi e Mariani erano stati accusati per corruzione in atti giudiziari.

In questo modo, quindi, è giunto finalmente al termine il procedimento giudiziario che aveva subito numerosi rinvii nel corso degli ultimi mesi a causa delle precarie condizioni di salute dell’ex Presidente del Consiglio del centrodestra.

Ruby ter, sentenza assolve Berlusconi e il pianista Mariani: la riunione

Per quanto riguarda la sentenza del processo Ruby ter, il tribunale si è espresso dopo aver tenuto una riunione in camera di consiglio durata circa un’ora.

Nel momento in cui è stata divulgata la notizia relativa all’assoluzione, inoltre, l’esito del processo è stato commentato dagli avvocati di Silvio Berlusconi che si sono mostrati particolarmente entusiasti per il risultato ottenuto.

Ruby ter, sentenza assolve Berlusconi e il pianista Mariani: “È il giusto epilogo”

In seguito alla pronuncia sul processo Ruby ter, l’avvocato Federico Cecconi, uno dei difensori del leader di FI, Silvio Berlusconi, ha dichiarato: “Ho sentito Berlusconi poco fa, è evidentemente sollevato e soddisfatto”.

Il legale Enrico De Martino, invece, alla fine del processo, ha riferito quanto segue: “Grandissimo risultato, tutti e due assolti con formula piena: sono veramente contento. Non stupito: è il giusto epilogo di questo processo che forse si doveva fermare un po’ prima”.

Contents.media
Ultima ora