×

Salame campagnolo Penny Market richiamato per contaminazione da salmonella: il lotto ritirato

Il Ministero della Salute ha richiamato dal mercato di un lotto di salame campagnolo Penny Market per rischio contaminazione da salmonella.

Salmonella

Il Ministero della Salute ha diramato una nota ufficiale di allerta alimentare per comunicare l’immediato ritiro dal mercato di un lotto di Salame Campagnolo Sapor di Cascina della Penny Market per rischio salmonella.

Salame campagnolo Penny Market richiamato dal Ministero per salmonella

Consultando l’apposita sezione del sito del Ministero della Salute, è possibile visionare la nota di allerta alimentarerelativa a un lotto di Salame Campagnolo Sapor di Cascina, pubblicata in data mercoledì 16 giugno 2021. La medesima data coincide anche con l’avviso di richiamo precedentemente rilasciato. I controlli effettuati sul prodotto che hanno portato alla diramazione dell’avviso di richiamo si sono resi necessari in quanto è stata rilevata una presenza sospetta di salmonella.

Salame campagnolo Penny Market richiamato dal Ministero per salmonella: il lotto a rischio

Il prodotto soggetto al ritiro dal mercato è noto con la denominazione “Salame Campagnolo”.

Il marchio che distribuisce il prodotto è “Sapor di Cascina”, il nome o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato è “Penny Market” mentre il marchio di identificazione dello stabilimento/del produttore e il nome del produttore è “Italia Alimentari S.p.A”.

Lo stabilimento di produzione ha sede in via Marconi, civico 3, 46040, a Gazoldo degli Ippoliti, in provincia di Mantova.

Il bene alimentare viene venduto in confezioni da 150 grammi mentre il lotto da restituire in caso di acquisto è indicato con la sigla L123 e coincide con tutte le confezioni che presentano una data di scadenza o un termine minimo di conservazione corrispondente al 01/08/2021.

Salame campagnolo Penny Market richiamato dal Ministero per salmonella: la motivazione

Il motivo del richiamo è stato descritto nei seguenti termini: “Sospetta presenza di Salmonella”.

A proposito delle istruzioni fornite ai cittadini che dovessero rendersi conto di essere in possesso del prodotto, poi, l’avviso di richiamo pubblicato online dal Ministero della Salute specifica, nelle avvertenze, quanto segue: “I clienti che avessero acquistato tale prodotto sono pregati di non consumare il prodotto e restituirlo al punto vendita per la sostituzione o rimborso entro il 06/07/2021. Precisiamo che il richiamo interessa solo il lotto/scadenza sopra indicato. Siamo spiacenti per il disagio arrecato, legato a cause non dipendenti dalla nostra volontà”.

Salame campagnolo Penny Market richiamato dal Ministero per salmonella: casi analoghi

Il Salame Campagnolo Sapor di Cascina della Penny Market non rappresenta il primo prodotto alimentare richiamato dagli scaffali dal Ministero della Salute per rischio salmonella.

Nel mese di aprile, ad esempio, sono stati ritirati alcuni lotti di salame di cinghiale della Renzini S.p.A. e delle salsicce del Salumificio Coletti Pierino & Co. Snc, per il medesimo pericolo.

Contents.media
Ultima ora