Salerno, tribunale toglie potestà genitoriale a madre scappata con amante
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Salerno, tribunale toglie potestà genitoriale a madre scappata con amante
Cronaca

Salerno, tribunale toglie potestà genitoriale a madre scappata con amante

salerno

Salerno, il tribunale dei minori ha tolto la la potestà genitoriale a madre che è scappata di casa con un amante ed intascava assegni assistenziali Inps.

Il tribunale dei minori di Salerno ha sentenziato che una donna di 45 anni non è più la madre dei suoi figli. Essa era infatti sparita con un amante, facendo perdere le proprie tracce e continuando ad intascare assegni di assistenza Inps, invece destinati al mantenimento della sua prole. Il marito è disoccupato. La situazione non si conclude qua. La Procura ha infatti aperto un fascicolo a carico della donna ipotizzando le accuse di appropriazione indebita e abbandono di minori.

Salerno sentenza tribunale

L’ex marito 53enne della donna aveva presentato ricorso e richiesto l’affido esclusivo della prole anche in considerazione del fatto che, da quando la moglie è andata via, questi ultimi vivono con lui che, senza un lavoro, si arrangia come può per dare da mangiare ai propri figli. Il tribunale dei minori di Salerno ha valutato la situazione ed ha sostenuto la tesi del padre. La donna, 45 anni era infatti scappata lo scorso anno con un altro uomo, abbandonando l’ex e quattro figli a loro stessi.

Adesso, alla madre è stata tolta la potestà genitoriale. Quindi non è più ufficialmente mamma dei propri figli, anche se li ha generati.

La situazione potrebbe però ulteriormente degenerare e seriamente peggiorare per la madre. La procura di Salerno, infatti, ha aperto un fascicolo contro la signora 45enne ipotizzando accuse di abbandono di minori ed appropriazione indebita.

salerno

Il caso

La vicenda ha avuto luogo sullo sfondo di un matrimonio difficoltoso e mai veramente decollato. Le origini del caso hanno inizio qualche anno fa, quando il rapporto, già burrascoso tra i due, giunge definitivamente al capolinea. Nell’ambito della separazione, viene stabilito che i figli sarebbero andati ad abitare con la madre. Alla donna sarebbe poi spettato un assegno assistenziale mensile di 1000 euro per il mantenimento della prole. Questa situazione, però, non sarebbe stata destinata a durare a lungo.

La situazione, infatti, già molto in bilico, è precipitata nel settembre dell’anno scorso, quando la donna che aveva conosciuto un altro uomo.

Purtroppo per tutti, lei ha perso la testa per lui e non è stata più in grado di ragionare. A quel punto, ha deciso di fare una follia, e ha scelto di andare via con l’amante, dando un taglio netto al passato, provando forse anche a cancellarlo. Ma il passato non si può eliminare. Non sappiamo quanto questa scelta sia stata difficile per lei, sembrerebbe poco. I figli sono stati quindi portati al padre, che è disoccupato, e che fa del suo meglio per poterli mantenere. Forse possiamo immaginare lo stato d’animo dei ragazzi, che hanno subito prima la separazione dei genitori, poi l’abbandono da parte della madre.

A peggiorare la situazione della donna, il fatto che continuava ad intascare l’assegno Inps per il mantenimento della prole. Un comportamento davvero scorretto e brutto, nei confronti dei propri figli e dell’ex marito

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche