×

App Immuni: perché chiede di inserire i dati della carta di credito?

Condividi su Facebook

Perché ad alcuni utenti sono stati richiesti i dati della propria carta di credito per poter scaricare l'app Immuni?

App Immuni carta di credito

Ad alcuni utenti che si sono recati sullo store del proprio smartphone per scaricare l’app Immuni sono stati chiesti i dati di una carta di credito. I tecnici che l’hanno ideata e sviluppata hanno però chiarito i motivi nella serie di domande presenti sul sito ufficiale dell’applicazione.

App Immuni chiede carta di credito?

Nella sezione delle FAQ è infatti specificato che se il sistema operativo chiede l’inserimento dei dati di una carta di credito per poter scaricare il software, è probabile che l’utente non abbia ancora completato la configurazione del profilo Apple (su smartphone iOS) o Google (su smartphone Android).

É comunque un passaggio facilmente bypassabile perché ai fini di installare Immuni non è necessario alcun pagamento né alcuna registrazione di carte di credito. Come più volte specificato, si tratta infatti di un’applicazione gratuita.

Al momento della richiesta, su iOS, si può indicare “Nessuno” tra i metodi di pagamento proposti mentre su Android si può selezionare l’opzione “Salta” quando viene chiesto di specificare un metodo di pagamento.

Non è quindi necessario inserire alcuna informazione che possa permettere di risalire alla propria identità, così come non sono richiesti nome, cognome, data di nascita, indirizzo, numero di telefono o indirizzo email.

Soltanto nel momento in cui si risulta positivi al coronavirus sarà possibile caricare i dati, ma solo con l’assistenza di un operatore sanitario autorizzato.

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche

Contents.media