×

Scuola e Green pass: un istituto di Napoli lo richiederà a docenti e studenti

Un istituto di Napoli richiederà il Green Pass a docenti e studenti. Silvana Dovere, dirigente scolastico, ha firmato la circolare.

Scuola

Un istituto di Napoli richiederà il Green Pass a docenti e studenti. Silvana Dovere, dirigente scolastico del Convitto nazionale “Vittorio Emanuele II”, ha firmato la circolare. Una decisione presa dopo l’approvazione ufficiale della certificazione verde. 

Scuola e Green pass: la decisione di un istituto di Napoli

Il Convitto nazionale “Vittorio Emanuele II” di Napoli, a partire dal 1° settembre, richiederà il green pass, ovvero l’attestazione di avvenuta vaccinazione, al personale scolastico e anche ai suoi studenti. Questo è quello che è stato annunciato con una circolare, firmata da Silvana Dovere, dirigente scolastico del Convitto nazionale “Vittorio Emanuele II” di Napoli, che ha la sede in piazza Dante. L’istituto in questione comprende la scuola primaria, secondaria di primo grado, il liceo scientifico, il liceo scientifico sportivo e anche il liceo classico europeo.

Ora che il green pass è stato reso obbligatorio per determinate attività, la dirigente scolastica ha deciso di richiederlo a tutto il personale e anche agli allievi. 

Scuola e Green pass: la circolare

La dirigente scolastica Silvana Dovere, del Convitto nazionale “Vittorio Emanuele II” di Napoli, ha deciso di richiedere il green pass al personale scolastico e a tutti gli allievi della scuola. Nella comunicazione si richiama la circolare numero 1107 del Ministero dell’Istruzione, che riguarda l’avvio dell’anno scolastico 2021-2022.

In base alle indicazioni del Comitato tecnico scientifico il Miur sottolinea la necessità di estendere la copertura vaccinale nelle scuole nell’ottica imprescindibile di ‘realizzare le condizioni atte ad assicurare la didattica in presenza’” si legge nella circolare.

Scuola e Green pass: la decisione dell’Istituto

L’Istituto ha preso la decisione di “richiedere l’attestazione di avvenuta vaccinazione sia per il personale scolastico che per gli allievi. Al fine dunque di tutelare tutti e ciascuno e al fine di consentire agli allievi una continua e serena frequenza scolastica si evidenzia nuovamente e si ribadisce la necessità di porre massima attenzione ai comportamenti cautelativi”.

Una decisione presa per tutelare la salute e la frequenza scolastica di tutti gli allievi. In generale non sono ancora state prese decisioni definitive per quanto riguarda le scuole e il nuovo anno scolastico che inizierà a settembre, ma evidentemente alcuni istituti scolastici hanno già iniziato a prendere le loro decisioni, come è accaduto per il Convitto nazionale di Napoli.

Contents.media
Ultima ora