×

Semestre bianco, chi sono i possibili successori di Mattarella come presidente della Repubblica?

Al via il semestre bianco del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ma le forze politiche pensano già ai possibili successori.

Semestre bianco successori Mattarella

“Sono vecchio, ho bisogno di riposarmi”. Così il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella aveva risposto a chi gli chiedeva se ci fossero le possibilità per una sua eventuale ricandidatura al ruolo di Capo dello Stato. Mattarella ha detto no e lo ha fatto con il suo inconfutabile stile di uomo delle Istituzioni, che lo stesso rispetta nelle loro forme e consuetudini.

Tra queste c’è anche quella che vorrebbe che con un Presidente ancora in carica nessuna figura pubblica e di potere faccia il nome di possibili sostituti, ma con il tempo questo gesto di educazione istituzionale sembra essere passato sempre più di moda. Oggi, 3 agosto 2021, prende il via il semestre bianco del Presidente, e di base i partiti politici riavviano quel processo di campagna elettorale mai davvero conclusosi nel corso di quest’ultima legislatura e pensano ai successori.

Semestre bianco, i possibili successori di Mattarella

Le Camere non possono essere sciolte in questi mesi, una condizioni che avvantaggia anche e soprattutto le forze politiche che amano essere al tempo stesso di governo e di protesta. Sei mesi pensati per permettere ai partiti di organizzarsi per le nuove elezioni e scegliere il nome del nuovo inquilino del Palazzo del Quirinale. 

I possibili successori di Mattarella dopo il semestre bianco

Tra i nomi dei possibili successori di Mattarella dopo il semestre bianco c’è anzitutto quello dell’attuale Presidente del Consiglio Mario Draghi che per esperienza e caratura internazionale potrebbe incarnare bene il ruolo di Capo dello Stato oltre ad essere una figura dimostratasi capace di mettere d’accordo anche forze politiche molto distanti tra loro. Draghi è però il collante di questo governo e la sua salita al Colle potrebbe andare a ledere quell’equilibrio, seppur prettamente di facciata, venutosi a creare tra le forze di maggioranza.

Semestre bianco, si pensa già ai successori di Mattarella

Tra i più attivi in queste settimane sul tema dei successori di Mattarela c’è sicuramente Matteo Renzi, leader di Italia Viva, che spera di riuscire a creare nuove alleanze politiche che garantiscano a lui e al suo partito di poter sperare di tornare in Parlamento dopo le prossime elezioni politica del 2023. Renzi penserebbe nello specifico all’ex presidente della Camera, Pier Ferdinando Casini, e all’attuale ministro della Giustizia, Marta Cartabia, nomi questi che avrebbe consenso trasversale sia a destra che a sinistra. Attenzione poi anche al possibile avvicinamento di Italia Viva al nuovo movimento Coraggio Italia di Toti e Brugnaro, operazione questa che potrebbe riportare in auge l’ipotesi da sempre auspicata dalle forze di centrodestra, ovvero che il nuovo inquilino del Quirinale possa essere Silvio Berlusconi.

Contents.media
Ultima ora