Sneakers: pregi e difetti - Notizie.it
Sneakers: pregi e difetti
Donna

Sneakers: pregi e difetti

Comode, colorate e adatte per un look casual: le sneakers non mancano mai nelle scarpiere delle donne ma quali sono quelle più comode? Ecco una lista con tanto di pro e contro!
Le sneakers hanno una storia molto antica alle spalle: pare che i primi a studiare delle calzature sportive furono i Greci in occasione delle Olimpiadi; gli Indiani invece, erano soliti proteggere la pianta del piede con il lattice ricavato dalla corteccia di caucciù.
La vera scarpa sportiva però, nasce in Inghilterra intorno al 1850, con la suola in gomma e il resto della calzatura in tela. Il suo nome era plimsoll che diventò poi sneakers, quando la scarpa arrivò negli States.

Ovviamente i primi ad essere entusiasti di questa innovazione furono i giovani che le indossarono come orgoglio in segno di ribellione (vedi James Dean o i vari gruppi rock). Con gli anni però, molti stilisti tra i quali Giorgio Armani, hanno abbinato le scarpe ad eleganti completi da ufficio per dare un look raffinato ma nello stesso tempo casual.

Le sneakers sono leggere e traspiranti e per questo motivo, adatte alle stagioni più calde o per un look informale.

In commercio vi sono molti modelli unisex, ma si possono trovare anche quelli per donna o uomo. E’ molto importante comprare prodotti di qualità, poichè anche se si trovano sneakers a prezzi molto vantaggiosi, sono prodotte con materiali scadenti e che a lungo andare possono lacerarsi, far sudare il piede e provocare funghi o vesciche.
Le sneakers più costose, sono dotate di buchini che servono appunto per far respirare il piede. Dal momento che le sneakers si utilizzano spesso, è molto importante testare la comodità prima dell’acquisto, in particolare, il tessuto deve essere comodo per non ritrovarvi alla sera con i piedi gonfi e doloranti.

Una delle marche più utilizzate è senza dubbio la Converse All Star che fin dal 1917 produce calzature indossate di generazione in generazione. Le scarpe si contraddistinguono per la suola in gomma, con il marchio stampato sul retro e nei modelli alti, sulla caviglia. Il materiale in tessuto le rende ideali per la primavera, l’estate e l’autunno (tuttavia in commercio si trovano anche le sneakers invernali con l’interno di pile, o pelliccia).
I lacci lunghi possono essere allacciati in vari modi oppure infilati all’interno della scarpa per un look davvero giovanile.

L’unico difetto, se così vogliamo dire, lamentato da coloro che indossano queste calzature, è che conviene acquistare il modello con un numero inferiore rispetto a quello che si porta abitualmente.

Non possiamo non parlare poi del marchio made in Italy Superga.

Si possono trovare diversi look, da quello più casual a quelli più originali con le stampe dei cartoni animati. A differenza delle Converse, questo tipo di calzatura è più sportivo grazie al suo tessuto extraforte. Sono comode, facili da lavare (in lavatrice a temperature basse) e generalmente si apprezzano di più quando assumono quel “trash” tipico delle scarpe usate.
Contrariamente alle Converse, le sneakers Superga non si sposano con un look elegante-sportivo, ma sono l’ideale per le corse in città anche se la gomma della suola non tollera eccessivi sforzi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche