Juve-Atletico, una rimonta impossibile per sognare la Champions| Notizie.it
Juve-Atletico, una rimonta quasi impossibile per il sogno Champions
Sport

Juve-Atletico, una rimonta quasi impossibile per il sogno Champions

Juve Atletico

Difesa e Cristiano Ronaldo, queste le chiavi per provare in quella che sarebbe una storica rimonta.

Un sogno che si trasforma in incubo, questo è quello che è avvenuto al Wanda Metropolitano di Madrid al termine della partita d’andata valevole per l’acceso ai quarti di finale di Champions League. La Juventus, con l’acquisto in estate di Cristiano Ronaldo, non ha mai nascosto la volontà di voler provare a vincere la massima competizione europea ed ora si ritrova a dover rimontare uno svantaggio di due gol contro una delle migliori squadre d’Europa.

Già, l’Atletico Madrid del Cholo’ Simeone è da diversi anni una delle migliori squadre nel panorama europeo e mondiale nella fase difensiva. Quella di ribaltare il 2-0 dell’andata sarebbe un’impresa quasi impossibile.

La situazione in casa bianconera

A rendere la partita dell’Allianz Stadium ancora più complicata è il momento di forma della squadra di Massimiliano Allegri. Infatti, è ormai da tutta la stagione che la Juventus soffre nel costruire gioco e nell’attaccare con continuità la porta avversaria. Anche nelle tante vittorie in campionato, ottenute quasi sempre per la sola manifesta superiorità tecnica, non è mai stato espresso un gioco dinamico e fluido.

Anzi, le chiavi della squadra bianconera sono sempre difesa e qualche ripartenza.

Le partite contro Bologna e Napoli sono state le conferme della mancanza di qualità e di carenza di un’identità di gioco: la Juve, infatti, non è mai riuscita ad imporre la propria idea ed a mettere in difficoltà la squadra avversaria. Tutti questi problemi sono venuti a galla nella partita d’andata contro l’Atletico, nella quale i bianconeri sono stati completamente vittime degli eventi e non sono mai riusciti ad avere una reazione né dal punto di visto del gioco ne da quello emotivo.

Inoltre, a questi problemi tecnici e tattici vanno aggiunti anche i problemi legati all’infermeria: la lista di infortunati è infinita e questo non aiuta Massimiliano Allegri nella scelta dei titolari. Con Khedira, Cuadrado, Douglas Costa e De Sciglio fermi ai box e Alex Sandro squalificato, difesa e centrocampo sono ai minimi storici.

Difesa e Ronaldo, ecco le chiavi per ribaltarla

Per riuscire a ribaltare la sconfitta ottenuta in terra spagnola sarà fondamentale non prendere gol, poiché questo obbligherebbe i bianconeri a dover vincere con tre reti di scarto. La Juventus, nonostante tutto, rimane comunque una squadra molto forte e compatta, soprattutto caratterialmente. Indispensabile sarà una reazione nervosa da parte dei senatori come Chiellini e Bonucci.

Un altro aspetto fondamentale sarà la prestazione di Cristiano Ronaldo, il quale avrà puntati su di sé gli occhi di tutti. Una gara da trascinatore è il minimo che i tifosi juventini si aspettano. Il campione portoghese ha faticato molto in questa edizione della Champions League e, nella partita più importante dell’anno, tutti si aspettano da lui una grandissima partita.

Per le parole non c’è più tempo, i fatti ed il campo ci diranno se davvero la Juventus potrà lottare per vincere la tanto agoniata Champions League.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Fabio Rossi
Fabio Rossi 262 Articoli
Fabio Rossi, varesotto classe 95. Cresciuto con un pallone sottobraccio, un grande amore per lo sport a cui affianca una passione per cinema e musica.