×

Calcio femminile, Mondiali 2019: tutto quello che c’è da sapere

L'Italia di Milena Bertolini giocherà contro Australia, Giamaica e Brasile: il girone è difficile, ma non impossibile.

Manca ormai davvero poco all’inizio del Campionato Mondiale di calcio femminile di Francia 2019. Si tratta della nona edizione del torneo più importante al mondo: cresce l’attesa per vedere le nostre ragazze combattere e lottare sui campi transalpini. Il Mondiale inizierà il 7 giugno e terminerà con la finale di Parigi del 7 luglio. Gli Stati Uniti dovranno difendere il titolo conquistato nell’ultima edizione in Canada. Per l’Italia si tratta di un grandissimo ritorno: era ormai da vent’anni che le azzurre non riuscivano a qualificarsi per una competizione così importante.

Il calcio femminile, grazie alla grandissima pubblicità e al clamore mediatico generato dall’acquisizione dei diritti televisivi di Sky, ha fatto passi da giganti nell’ultimo anno.

Infatti, notevoli sono i numeri di telespettatori che ogni week-end seguono le partite del campionato italiano. Quale palcoscenico migliore che un Mondiale per far avvicinare tutti gli appassionati di questo sport al panorama femminile?

Il calendario

I Campionati del Mondo di calcio femminile, come già anticipato, si disputeranno in Francia dal 7 giugno al 7 luglio 2019. Tutte le 52 partite della competizione verranno trasmesse da Sky Sport. Inoltre, quindici di queste 52 verranno anche trasmesse in chiaro su Rai Sport, tra queste ci saranno anche tutte le partite dell’Italia di Bertolini.

La formula del torneo è molto simile a quella del Mondiale maschile. Infatti, le 24 squadre che hanno agguantato la qualificazione saranno divise in sei gironi composti da quattro squadre ciascuno.

Le prime due di ogni girone passeranno automaticamente agli ottavi insieme alle quattro migliori terze. In caso di arrivo a pari merito, si terrà in considerazione la migliore differenza reti. Dopodiché si passerà alla fase ad eliminazione diretta, proprio come succede nei campionati mondiali ed europei maschili: ottavi, quarti, semifinale ed infine la tanto attesa finalissima.

I gironi e le date

I sei gironi composti da quattro squadre ciascuno si svolgeranno tra il 7 giugno ed il 20 giugno 2019. Le squadre sono così divise nei sei gironi:

  • A: Francia, Corea del Sud, Norvegia e Nigeria
  • B: Germania, Cina, Spagna e Sudafrica
  • C: Australia, Italia, Brasile e Giamaica
  • D: Inghilterra, Scozia, Argentina e Giappone
  • E: Canada, Camerun, Nuova Zelanda e Paesi Bassi
  • F: Stati Uniti, Thailandia, Cile e Svezia

L’Italia giocherà la prima partita contro l’Australia il 9 giugno 2019 alle ore 13:00, contro la Giamaica il 14 giugno 2019 alle ore 18:00 e, infine, contro il Brasile il 18 giugno 2019 alle ore 21:00.

La fase ad eliminazione diretta inizierà il 22 giugno, quando si svolgeranno i primi ottavi di finale.

Questo il quadro:

Italia grande attesa

Cresce sempre di più la voglia di scoprire dove l’Italia di Milena Bartolini può arrivare. Il girone è più che abbordabile: le possibilità di passare il turno per le nostre azzurre sono infatti molto alte. Oltre al temutissimo Brasile della campionessa Marta, la quale è stata insignita del Pallone d’Oro per quattro volte, Australia e Giamaica spaventano il giusto.

Infatti, la Giamaica è alla prima apparizione alla competizione mondiale ed era una delle nazionali più deboli della quarta urna. Anche l’Australia sembra essere un avversario difficile, ma abbordabile: la compagine oceanica è infatti l’ultima squadra per ranking della seconda urna.

L’obbiettivo delle azzurre è quello di arrivare agli ottavi di finale: già questo sarebbe un traguardo più che storico. “Vincere il Mondiale è il sogno di ogni allenatrice, poi c’è da fare i conti con la realtà”, ha spiegato la ct della Nazionale italiana di calcio femminile. “Questo non significa che noi andiamo per passare solo il primo turno – nel ranking siamo quindicesimi e il Brasile è come quello maschile. Poi ci sono squadre importanti come l’Australia che ha una tradizione diversa rispetto alla Nazionale maschile”.

Il ritiro di Coverciano è già iniziato e sono 26 le convocate per la prima parte del raduno. Ecco la lista completa ruolo per ruolo:

Portieri: Francesca Durante (Fiorentina Women’s), Laura Giuliani (Juventus), Chiara Marchitelli (Florentia), Rosalia Pipitone (AS Roma);

Difensori: Elisa Bartoli (AS Roma), Lisa Boattin (Juventus), Laura Fusetti (Milan), Sara Gama (Juventus), Alia Guagni (Fiorentina Women’s), Linda Cimini Tucceri (Milan), Valery Vigilucci (Fiorentina Women’s);

Centrocampiste: Greta Adami (Fiorentina Women’s), Lisa Alborghetti (Milan), Valentina Bergamaschi (Milan), Barbara Bonansea (Juventus), Valentina Cernoia (Juventus), Aurora Galli (Juventus), Manuela Giugliano (Milan), Alice Parisi (Fiorentina Women’s), Martina Rosucci (Juventus), Annamaria Serturini (AS Roma);

Attaccanti: Cristiana Girelli (Juventus), Valentina Giacinti (Milan), Ilaria Mauro (Fiorentina Women’s), Daniela Sabatino (Milan), Stefania Tarenzi (Chievo Verona).

Le favorite per la vittoria finale

La grandissima favorita per la vittoria finale è la compagine statunitense. Infatti, gli USA sono i campioni in carica e grazie alle proprie campionesse è la prima indiziata a portare a casa il titolo mondiale per la seconda volta consecutiva. Se in pole ci sono gli Stati Uniti, subito dietro ci sono il Brasile e la Francia. Quest’ultimi dispongono di un’ottima rosa e, inoltre, giocare davanti al proprio pubblico può dare la spinta in più per riuscire nell’impresa. Le transalpine si faranno trascinare dalla micidiale attaccante Eugenie Le Sommer, in goal ben 64 volte in 164 presenze con la maglia della sua nazionale.

Da non sottovalutare anche il Giappone e la Norvegia. Quest’ultima, infatti, potrà contare sull’apporto di Ada Hegerberg, vincitrice del pallone d’oro 2018. L’attaccante norvegese milita nell’Olympique Lyon e non avrà bisogno di ambientarsi in terra transalpina. Il Mondiale è ormai alle porte e lo spettacolo sicuramente non mancherà.


Nato a Varese, classe 95. Ha collaborato con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Fabio Rossi

Nato a Varese, classe 95. Ha collaborato con Notizie.it.

Caricamento...

Leggi anche