×

Torino, autotrasportatore altera tachimetro tir

Un autotrasportatore turco ha alterato il tachimetro di un tir per farlo sembrare fermo mentre viaggiava.

camion

Un autotrasportatore turco ha alterato il tachimetro di un tir per farlo sembrare fermo mentre viaggiava, per proseguire indisturbato nel suo lavoro. Non aveva però fatto i conti con la polizia locale di Torino, che ha fermato il soggetto per un controllo.  L’uomo aveva apposto modifiche al “bulbo” affinché potesse interrompere il segnale di movimento tramite un telecomando.

È accaduto nel pomeriggio dello scorso 21 aprile. L’autotrasportatore ha ricevuto una maxi multa di 1.732 euro per aver circolato con tachigrafo alterato. Come se non bastasse ha subito anche il ritiro immediato della patente finalizzato a una sospensione dai 15 giorni ai tre mesi con una decurtazione di 10 punti. 

Altera il tachimetro del tir: il controllo della polizia locale

Nel corso di un servizio di controllo sui conducenti professionali, gli agenti del reparto radiomobile della polizia locale hanno fermato un tir di nazionalità turca all’imbocco del raccordo per la tangenziale e per l’autostrada Torino-Milano da corso Vercelli.

I poliziotti hanno riscontrato che il veicolo stava effettuando un trasporto internazionale extra-Ue per conto di terzi. 

Anomalie nella memoria del tachigrafo

Nel corso dei controlli gli agenti di polizia hanno evidenziato alcune anomalie nella memoria del tachigrafo che lasciavano sospettare probabili alterazioni per occultare le effettive attività di guida svolte. I sospetti da parte dei poliziotti sono stati confermati grazie a un esame da parte di un consulente tecnico sul veicolo presso un’officina autorizzata. 

Contents.media
Ultima ora