×

Trieste, i no green pass tornano in piazza: Tuiach scende con la bandiera russa

Per i no green pass di Trieste la guerra tra Russia e Ucraina è un pretesto per tornare a manifestare: spunta anche Tuiach con la bandiera russa.

no green pass

Per i no green pass di Trieste la guerra tra Russia e Ucraina è un pretesto per tornare a manifestare: spunta anche Tuiach con la bandiera russa.

No green pass di nuovo in piazza

Nei weekend di fuoco che lo scorso inverno hanno animato le piazze di tutta Italia, Trieste è stata sicuramente la città con gli attivisti No green pass più accaniti.

Ormai era da tempo che non si ripetevano scene simili, ma l’invasione di Putin ai danni dell’Ucraina ha generato un pretesto troppo grande per questi manifestanti.

Quasi 400 persone a presenziare al corteo che ha sfilato per le vie del centro del capoluogo friulano, poi prontamente bloccati dall’intervento della Polizia.

«No alla guerracontro chi tiene la gente col fuococontro chi ha in mano il giocono green pass no Draghi»: queste alcune delle scritte sugli striscioni portati fieramente da coloro che protestavano.

Anche Fabio Tuiach tra le vie del centro a protestare

Tra le immagini che girano sulla manifestazione scoppiata nella giornata di ieri, giovedì 24 febbraio, quella che ha fatto più scalpore è sicuramente la foto raffigurante l’ex portuale Fabio Tuiach. 

È stato paparazzato mentre sfilava tra le vie del centro di Trieste con in mano una bandiera russa, facendo capire a tutti da che parte si è schierato in merito al conflitto.

A darne la conferma, un messaggio sul suo canale Telegram: «Buona giornata a tutti i patrioti che lottano contro il Nuovo Ordine Mondiale con il Santo Rosario in mano».

Contents.media
Ultima ora