×

Un Posto al Sole, cambio d’orario discusso in Parlamento: Movimento 5 Stelle presenta un’interrogazione

Il cambio d’orario della soap “Un Posto al Sole” verrà discusso in Parlamento: un deputato del Movimento 5 Stelle ha presentato un’interrogazione.

rai

Il dibattito sul cambio di orario della soap Un Posto al Sole continua a essere uno degli argomenti più dibattuti in Rai e tra i fan del programma. La vicenda verrà presto discussa anche in Parlamento, attraverso un’interrogazione di un deputato del Movimento 5 Stelle.

Un Posto al Sole, cambio d’orario discusso in Parlamento: la vicenda

Un Posto al Sole rappresenta una delle trasmissioni televisive più longeve del piccolo schermo italiano. Negli ultimi giorni, infatti, il cast e gli addetti ai lavori dello show hanno festeggiato i 25 anni di vita dell’amata soap.

Per quanto riguarda il programma, ambientato a Napoli, Un Posto al Sole viene trasmesso da anni alle 20:45. A breve, tuttavia, l’orario di messa in onda potrebbe essere spostato alla fascia del tardo pomeriggio e anticipato alle ore 18:30.

Una simile decisione andrebbe a favore dell’introduzione di un nuovo talk show politico affidato alla conduzione di Lucia Annunziata.

Un Posto al Sole, cambio d’orario discusso in Parlamento: M5S presenta un’interrogazione

Il trambusto e le polemiche che si stanno moltiplicando in merito alla vicenda e che stanno coinvolgendo i dirigenti Rai, gli attori e i fan della soap hanno travolto anche il mondo della politica italiana.

A difesa di Un Posto al Sole, infatti, è intervenuto il deputato napoletano del Movimento 5 Stelle, Luigi Iovino, 28 anni. Il parlamentare del M5S ha presentato un’interrogazione al Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi con la quale vuole difendere il futuro della produzione Rai-Freemantle.

Il deputato Luigi Iovino, infatti, ha definito Un Posto al Sole come un “appuntamento di riferimento per tantissime famiglie italiane; una delle produzioni di maggiore successo realizzata dalla storica sede Rai di Napoli, oltre che la più longeva della nostra tv di Stato”.

A questo proposito, il parlamentare pentastellato ha ribadito che un cambio di orario infliggerà alla soap “un’inevitabile crisi di ascolti”.

Un Posto al Sole, cambio d’orario discusso in Parlamento: il deputato Luigi Iovino

Nello specifico, il deputato del Movimento 5 Stelle, Luigi Iovino, ha scritto il seguente messaggio:

La Rai non è un’azienda privata – e non può non tener conto del gradimento di tantissimi spettatori fidelizzati alla fiction, né si può rischiare di minare una produzione che da oltre un quarto di secolo rappresenta uno zoccolo duro del palinsesto di Rai 3, per sostituirla con un talk il cui gradimento non è affatto scontato.

Sostengo pienamente la linea portata avanti in questi giorni dalle sigle sindacali secondo cui un’eventuale crisi della fiction rischierebbe di assestare un colpo fatale agli studi Rai di viale Marconi senza dimenticare quanto, in termini di immagine, ‘Un posto al sole’ impatti da anni positivamente sull’indotto locale, rilanciando il ‘prodotto Napoli’ in termini di attrattività turistica.

Elementi di cui il consiglio di amministrazione della Rai non può assolutamente non tenere conto.

Contents.media
Ultima ora