×

USA, Corte Suprema boccia obbligo vaccinale nelle grandi aziende. Biden: “Deluso dalla decisione”

Negli USA, la Corte Suprema ha bocciato l’obbligo vaccinale nelle grandi aziende con più di 100 dipendenti, voluto dall’amministrazione Biden.

covid

Negli Stati Uniti d’America, la Corte Suprema ha deciso di bocciare l’obbligo vaccinale nelle grandi aziende con oltre 100 dipendenti voluto dall’amministrazione Biden per contrastare la diffusione del coronavirus.

USA, Corte Suprema boccia obbligo vaccinale nelle grandi aziende: sì a obbligo per i sanitari

La Corte Suprema degli Stati Uniti d’America ha bocciato l’obbligo vaccinale per le grandi azione con più di 100 dipendenti, proposto dall’amministrazione Biden per promuovere la lotta contro il SARS-CoV-2. Secondo quanto riferito dai media americani, inoltre, oltre all’obbligo vaccinale, è stato revocato anche l’obbligo imposto ai dipendenti di sottoporsi a test anti-Covid settimanali e di indossare la mascherina sul luogo di lavoro.

L’iniziativa, fortemente caldeggiata dall’amministrazione Biden e scartata dalla Corte Suprema, avrebbe dovuto interessare circa 80 milioni di lavoratori statunitensi.

La più alta corte della magistratura federale del Paese, tuttavia, ha concesso al Governo di procedere con l’attivazione dell’obbligo vaccinale per gli operatori sanitari degli Stati Uniti, includendo alcune limitazioni come esenzioni mediche e religiose.

USA, Corte Suprema boccia obbligo vaccinale nelle grandi aziende: la votazione

Sin dall’inizio della pandemia, gli Stati Uniti d’America hanno registrato più di 800.000 morti per Covid e soltanto il 63% della popolazione risulta essere vaccinata con ciclo completo contro il virus.

Di questo 63%, soltanto il 37% ha ricevuto la terza dose di vaccino.

Dopo aver trascorso mesi a ribadire il ruolo fondamentale del vaccino anti-Covid per contrastare la pandemia e rivolgere appelli alla Nazione nel tentativo di convincere anche gli scettici ad aderire alla campagna vaccinale americana, il presidente Joe Biden ha deciso di ricorrere a misure più incisive, rendendo obbligatoria la vaccinazione per i sanitari e per i dipendenti delle grandi aziende.

Le misure volute in contesto aziendale dal presidente americano, però, sono state bloccate da sei giudici conservatoridella Corte Suprema per i quali l’introduzione dell’obbligo vaccinale si tradurrebbe in una “significativa invasione nella vita e nella salute di un vasto numero di dipendenti”.

L’obbligo vaccinale per i sanitari impiegati presso le strutture che ricevono finanziamenti federali, invece, è stato approvato con 5 voti favorevoli e 4 contrari.

USA, Corte Suprema boccia obbligo vaccinale nelle grandi aziende: la delusione del presidente Joe Biden

In seguito alla pronuncia della Corte Suprema, il presidente Joe Biden si è detto “deluso” per la decisione presa dai giudici della più alta corte della magistratura federale del Paese.

A questo proposito, il presidente americano ha dichiarato attraverso la diffusione di una nota ufficiale: “Sono deluso dalla decisione della Corte Suprema di bloccare misure di buon senso e a tutela della vita per i dipendenti delle grandi aziende. L’obbligo era fondato sulla scienza e sulla legge”.

Il presidente Biden, quindi, ha rivolto ai leader delle grandi aziende il seguente appello: “Fate la cosa giusta per proteggere la salute degli americani e l’economia”.

Contents.media
Ultima ora