×

USA, i Maneskin aprono il concerto degli Stones a Las Vegas e stregano il pubblico

Tripudio a Las Vegas dove i Maneskin hanno aperto lo show dei Rolling Stones a Las Vegas. La band romana ora non si ferma più.

Maneskin Las Vegas

Dall’Italia fino al resto del mondo… ma chi ferma più i Maneskin? La band romana che sta mietendo un successo dietro l’altro, si è esibita a Las Vegas dove hanno aperto il concerto dei Rolling Stones. “Hello Las Vegas! È un onore essere qui ed avere la possibilità di suonare sul palco della band più grande di sempre”, sono le parole del frontman che hanno acceso l’atmosfera dell’Allegiant Stadium.

Maneskin Las Vegas, la scaletta della serata

Il concerto è iniziato con due brani tratti dall’ultimo album Teatro d’Ira tra cui l’acclamatissima “Zitti e buoni”, già vincitrice del festival di Sanremo e dell’ultima edizione dell’Eurovision Song Contest.

Si è passato poi alla cover “Beggin”, che negli USA è diventata disco di Platino ed è stata fin da subito uno dei loro cavalli di battaglia diventando record di ascolti su Spotify. Hanno chiuso infine con i loro brani più recenti “Mammamia” e “I Wanna Be your Slave”.

Maneskin Las Vegas, il look a stelle e strisce

Non si può parlare dei Maneskin senza citare il look indossato sul palco, in questa occasione a Stelle e Strisce, neanche a dirlo, pensato per omaggiare il pubblico di Las Vegas e gli Stati Uniti.

Proprio la presenza scenica e la voce graffiante di Damiano hanno saputo rendere ancora più magica la serata regalando un’esperienza indimenticabile sia alla band romana, ormai lanciatissima nel panorama mondiale, sia al pubblico presente che ha potuto vivere a pieno questo momento. “Ero venuto per i Rolling Stones, ma ho scoperto di essere qui per il chitarrista dei Maneskin!”, è uno dei tanti commenti entusiasti.

Maneskin Las Vegas, i prossimi appuntamenti

Non finisce qui. I Maneskin si esibiranno a luglio nell’attesissimo concerto del Circo Massimo di Roma, mentre prossimamente saranno a Parigi in occasione del festival musicale Loolapaloza.

Contents.media
Ultima ora