×

Variante Omicron, Di Maio: “Al primo alert chiudere con paesi a rischio”

Di Maio non ha escluso la chiusura a chi proviene da paesi a rischio per limitare la diffusione della variante Omicron.

Luigi Di Maio

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio si è espresso sulla diffusione della variante Omicron spiegando che in questo momento è necessario utilizzare tutte le misure che servono per evitare di chiudere l’Italia. Tra queste ha ricordato lo stop agli arrivi dall’Africa meridionale, dove la mutazione è maggiormente diffusa, da lui difeso perché “abbiamo bisogno che l’economia continui ad andare avanti”.

Di Maio sulla variante Omicron

Intervenuto al Festival dell’Ottimismo organizzato da Il Foglio, l’esponente del governo si è detto convinto che l’Italia possa essere uno dei paesi più ottimisti rispetto alla nuova variante e al suo impatto perché è uno degli stati con il più alto livello di vaccinazioni. A tal proposito ha evidenziato che “chi mette in discussione i vaccini mette in discussione la nostra libertà: a me hanno sempre insegnato che la mia libertà finisce dove inizia quella degli altri“.

Di Maio sulla variante Omicron: “Grande allerta e attenzione”

Nonostante il successo della campagna vaccinale, c’è comunque una grande allerta e attenzione sul tema anche perché c’è stato un primo caso in Italia. Secondo il ministro occorre mettere in campo tutto ciò che è necessario, ivi compresa la chiusura ai soggetti che provengono da paesi a rischio.

Contents.media
Ultima ora