21 ottobre 2015: Ritorno al Futuro Day

Cultura

21 ottobre 2015: Ritorno al Futuro Day

ritorno_al_futuro[1]

Ritorno al Futuro: domani si festeggiano i 30 anni della celebre saga.

Nel secondo episodio i protagonisti volarono nel 21 ottobre 2015, in cosa si sono avverate le loro profezie?

Ritorno al Futuro day è alle porte, domani infatti si festeggiano i 30 anni delle celebre saga cinematografica, che nel secondo episodio fece viaggiare i protagonisti fino proprio alla data di domani 21 ottobre 2015, immaginando scenari che adesso a 30 anni di distanza possiamo con certezza stabilire se si sono avverati e quali.

Sono ben 7 gli scenari allora fantascientifici che poi si sono avverati nella realtà, di seguito vi riportiamo l’elenco:

1) In una scena Doc ( lo scienziato), indossa occhiali con annesse telecamerine con le quali raccogliere informazioni sui dintorni, cosa che nella realtà da qualche tempo riesce a Google Glass, in più il dispositivo mobile usato da Doc somiglia tantissimo ad un attuale smartphone.

2) Sempre nel secondo episodio Marty è alle prese con una videochiamata con il suo ex capo, una di quelle tante in uso ora attraverso Skype o FaceTime.

3) Nel film i taxi si pagano con la scansione delle impronti digitali; questo nella realtà attuale non esiste, ma con le impronte digitali si possono però aprire case, capire il sesso di una persona, se questa fuma o meno, quindi anche questa previsione può dirsi azzeccata.

4) Nel film compaiono i droni, mezzo che nella nostra realtà è ormai usatissimo per molteplici operazioni, addirittura viene usato nel calcio da alcuni allenatori per monitorare i movimenti della propria squadra. In questo caso la realtà ha anche superato la fantasia.

5) Anche in questo caso la realtà supera la fantasia, perchè nel film si scorgono schermi ultrapiatti ed in 3D, ma non sono nulla in confronto a quello realmente poi accaduto, infatti ad oggi siamo arrivati a schermi pieghevoli e di altissima tecnologia.

6) Vi ricordate le scarpe autoallaccianti? Beh nella realtà siamo andati molto oltre, basti pensare alle protesi che permettono a persone invalide di camminare e anche di poter svolgere attività sportive. Scarpe che si allacciano no, ma molto molto di più la realtà ha regalato.

7) Per finire lo skateboard volante non è nulla confronto a quanto l’uomo si è spinto oltre in questi 30 anni, riuscendo quasi a conquistare lo spazio.

Come dire, se si rileggono le aspettative che ebbe 30 anni fa il regista del famosissimo film, si può tranquillamente dire, che la realtà come spesso capita è di gran lunga superiore alla fantasia stessa. Intanto l’Italia si appresta a festeggiare l’anniversario con molteplici iniziative su tutto il territorio nazionale.

Leggi anche

Loading...
Patrizio Annunziata 924 Articoli
Vivere di calcio e sport con passione cercando sempre di essere imparziale e raccontare solo e senza mezzi termini la pura realtà dei fatti per rendere un servizio degno ai lettori.