Messico, esplode petrolchimico, 3 morti. Pemex: ‘Situazione sotto controllo’ COMMENTA  

Messico, esplode petrolchimico, 3 morti. Pemex: ‘Situazione sotto controllo’ COMMENTA  

E’ di tre morti e una decina di feriti il tragico bilancio di una esplosione avvenuta in un complesso petrolchimico della Pemex sito nei pressi del porto di Coatzacoalcos. La notizia è stata diffusa da fonti ufficiali provenienti dallo stato di Veracruz. Secondo le ultime indiscrezioni, la popolazione locale è stata invitata a non lasciare le proprie abitazioni e ad evitare il contatto con l’esterno per la probabile presenza di composti chimici gravemente nocivi per la salute, se inalati.

Leggi anche: Parque Via di Enrique Rivero

Le autorità locali hanno provveduto alla chiusura della strada Coatzacoalcos-Villahermosa. Ad essere colpito dall’esplosione è stato un impianto della PMV (Petroquemica Mexicana de Vinilo), gestita dalla Mexichem, società appartenente alla Pemex.

Leggi anche: Indios, il Papa chiede perdono: “Il mondo ha bisogno di voi”


Dopo l’esplosione si è sviluppato un enorme incendio che ha causato altri notevoli danni. Oltre alle tre vittime, sono rimaste coinvolte altre 60 persone mentre un centinaio di operai sono stati costretti ad abbandonare in fretta e furia lo stabilimento per mettersi in salvo. L’intervento provvidenziale dei Vigili del Fuoco locali coordinati dalle autorità militari è stato determinante per il veloce spegnimento delle fiamm. I danni dell’esplosione del petrolchimico ha riguardato una vasta area in un raggio di 5 km, ma non avrebbe colpito le zone abitate, poiché la struttura è sita in una zona ben lontana dalla città.


In una nota dell’ultim’ora diffusa dalla società si legge che la situazione è adesso ‘sotto controllo’ mentre le autorità hanno provveduto ad aprire una inchiesta per accertare le cause del disastro.

Leggi anche

funerale-don-antonio
Cronaca

Morte Don Antonio: si alzano le mattonelle della Sonrisa

Strano fenomeno dopo la morte di Don Antonio Polese, noto a tutti per la sua trasmissione 'il Boss delle Cerimonie' e per la celebre villa da lui realizzata nella quale il programma televisivo veniva ambientato. Secondo quanto raccontato dal caposala La Sonrisa, Davide Gaetano, dopo la morte del boss nella villa sarebbe accaduto qualcosa di molto strano. In un intervista al giornale locale Il corrierino, Gaetano ha spiegato che, come gli è stato raccontato, dopo la morte di Don Antonio le mattonelle della sala della sua casa nel quale era stata allestita la camera ardente, quelle che portavano dalla bara Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*