Adidas mette in vendita scarpe fatte in plastica riciclata

Style

Adidas mette in vendita scarpe fatte in plastica riciclata

Adidas
Credits by Adidas

Anche il colosso delle calzature Adidas sceglie di realizzare prodotti con l’ausilio di materiali riciclati, dal basso impatto ambientale.

Adidas entra definitivamente nel settore crescente dell’industria degli scarti. La faraonica azienda tedesca ha deciso di produrre oltre 7mila calzature, realizzate con materiali davvero particolari. Si intitolano UltraBOOST Uncaged Parley e compariranno nei vari negozi fisici e online a partire da novembre. I progettisti hanno riciclato la plastica proveniente dagli oceani, riutilizzando in modo molto efficace la spazzatura.

L’obiettivo del colosso è quello di sensibilizzare sul problema relativo allo spreco dei rifiuti e degli scarti, favorendo la raccolta differenziata. Finora gli esemplari sono disponibili in edizione limitata, ma Adidas ha tutta l’intenzione di dare vita ad un’elevata quantità di modelli di questo genere. Nel 2017, potrebbero venduti oltre un milione di scarpe con tali prerogative. A poco a poco, la tanto criticata plastica vergine (PET) dovrebbe scomparire, lasciando spazio a materiali riciclabili.

Quella relativa al PET è una questione sempre più sentita nella comunità internazionale.

La sua produzione è cresciuta in maniera esponenziale nell’ultimo mezzo secolo e sembra destinata ad acquisire proporzioni apocalittiche entro il 2050. Bisogna a tutti i costi intervenire per evitare che gli oceani vengano letteralmente sommersi da questi prodotti estremamente pericolosi per l’equilibrio ambientale.

Per fronteggiare il problema, Adidas ha intrapreso una collaborazione con organizzazioni umanitarie. Una di queste, Parley for the Oceans, si occupa proprio dell’inquinamento marino causato dalla plastica. Il progetto portato avanti riguarda una nuova conformazione dei modelli. Col passare degli anni, il PET dovrebbe tendere a scomparire.

L’azienda non ha mai nascosto la propria sensibilità nella salvaguardia del nostro pianeta. Già nel 2015, erano stati lanciati modelli in 3D sotto forma di prototipi, non molto distanti da quelli attuali. Il prezzo di queste straordinarie calzature si aggirerà sui 220 dollari, ma ne varrà la pena. Il 95% di ogni esemplare sarà fatto di plastica riciclata, mentre il resto sarà formato da altri scarti e rifiuti riutilizzati.

Non solo stile, dunque. Ma anche e soprattutto rispetto per l’ambiente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche