Al Teatro Orazio, “Napoli…profumi di donne” con Alessandra Borgia COMMENTA  

Al Teatro Orazio, “Napoli…profumi di donne” con Alessandra Borgia COMMENTA  

Sabato 15 e domenica 16 dicembre, torna a grande richiesta al teatro Orazio, reduce dal successo della scorsa stagione, lo spettacolo-monologo “Napoli, profumi di donne” di e con Alessandra Borgia. La bravissima attrice stabiese si misura con personaggi dai caratteri definiti e colorati da autori come Eduardo, Bovio, Viviani, Ruccello.

Leggi anche: Cosa regalare a Natale ai genitori

“Napoli…profumi di donne” è soprattutto un percorso attraverso gli atteggiamenti femminili nei confronti dell’altro sesso. Donne che si alternano nel perenne inseguire un unico scopo: l’amore; ma l’impresa è ardua e ricca d’imprevisti, tanto che di queste donne vengono messe in evidenza soprattutto la comicità tenera e la grottesca esasperazione con cui vivono affanni, tentativi, fallimenti e sentimenti.

Leggi anche: Come si festeggia a Milano Sant’Ambrogio

Amori, sapori e profumi di Napoli, si intrecciano a vizi, vezzi e virtù muliebri.
Per lo spettatore ascoltare un dialetto significa, spesso, perdersi in un’infinità di suoni che con il succedersi delle parole, si trasformano in vera e propria musica. Ecco perchè, come dice la stessa Borgia: “Ho tentato di sfruttare tutta l’accattivante musicalitá del dialetto, in questo caso quello napoletano e, con toni a volte comici, a volte grotteschi, a volte tragici, ho inteso accompagnare il pubblico in questo viaggio nell’universo femminile. Proponendo questa brillante passerella di personaggi, in tutta la loro semplicità ed universalità, ho inteso anche far assaporare quelle atmosfere magiche e poetiche di una Napoli sparita”.

Le musiche originali sono state composte da Pierpaolo Borgia.

Ingresso – € 15,00

Programmazione spettacoli: Sabato ore 21.00 Domenica ore 18.30
Info e prenotazioni:
081 049 42 60 – 346 078 42 25
www.teatroorazio.it

Leggi anche

Cultura

Genova, Open day all’Antica Confetteria Pietro Romanengo

Genova, Open day all'Antica Confetteria Pietro Romanengo: alla scoperta dell'antica tradizione arigianale della confetteria più antica d'Italia Un’occasione unica da non perdere, un Open Day all’insegna dell’Eccellenza genovese: ieri sabato 3 Dicembre l’antica Confetteria Romanengo ha aperto straordinariamente le porte della propria fabbrica, ubicata in Viale Mojon 1, dalle ore 10.00 alle ore 18.00 per mostrare al pubblico dal vivo le lavorazioni e i prodotti di eccellenza dell'arte confetteria genovese. E’ stata un’occasione unica ed indimenticabile, un unicum italiano da difendere e promuovere, in cui acquistare delizie create come duecent'anni fa. Dal 1780 la confetteria Pietro Romanengo, fondata da Antonio Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*