Amichevole Italia-Germania finisce senza reti COMMENTA  

Amichevole Italia-Germania finisce senza reti COMMENTA  

Amichevole Italia-Germania finisce senza reti

A San Siro, la partita amichevole tra la nostra Nazionale e la Germania, è finita 0 – 0.

Una serata di lusso ma anche una serata di esperimenti. Alla giovane nazionale si è opposta la Germania sperimentale.


Il piglio dei tedeschi è stato il solito, quello da campioni del mondo ma, il loro atteggiamento, non ha lasciato intimorire i nostri atleti che hanno dato il meglio di sè in campo.


La partita era divisa in due parti a tutti gli effetti. In un tempo ho dominato l’Italia, nell’altro la Germania, anche se il risultato dice molto poco.


Vip

Il parterre dei Vip era ricco di personalità. Da Van Basten a Mario Balotelli. Il Presidente della Fifa, Gianni Infantino e l’ex allenatore Giovanni Trapattoni, a cui il pubblico ha dedicato un’ovazione quando è stato inquadrato sullo schermo dello stadio.

L'articolo prosegue subito dopo


A San Siro hanno assistito anche il nuovo allenatore dell’Inter Stefano Pioli,che in questo stesso stadio domenica affronterà il Milan. Presente il nerazzurro Piero Ausilio, Giovanni Gardini, oltre all’ amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, e all’allenatore rossonero Vincenzo Montella.

Per l’occasione la Figc ha incluso nella squadra dei ‘raccattapalle’ a bordo campo Diego Malatesta, calciatore della società Giovane Ancona, protagonista nei giorni scorsi di un gesto di fair play in occasione di una partita di categoria.

Pubblicità

Da segnalare la totale assenza di Intralot anche per Italia – Germania come lo è stato per Italia – Spagna, prima partita in casa dopo l’accordo.

Non compaiono a bordo campo i cartelloni pubblicitari della concessionaria di giochi sponsor della Federcalcio. Il logo dello sponsor, per cui la Figc è stata al centro di non poche polemiche nelle scorse settimane, è stato invece utilizzato negli ultimi giorni sui campi di allenamento di Milanello. Il presidente Figc Tavecchio aveva ribadito all’assessore regionale Viviana Beccalossi che gli introiti della sponsorizzazione sarebbero  stati utilizzati anche per iniziative di cura delle ludopatie.

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*