Atletico Madrid – Bayer Leverkusen: Havertz salta il match per un esame a scuola

Calcio

Atletico Madrid – Bayer Leverkusen: Havertz salta il match per un esame a scuola

Atletico Madrid - Bayer Leverkusen: Havertz salta il match per un esame a scuola
Atletico Madrid - Bayer Leverkusen: Havertz salta il match per un esame a scuola

Stasera si disputerà Atletico Madrid – Bayern Leverkusen, ma un giocatore salterà la partita per via di un esame importante da sostenere a scuola.

Oggi giorno, ogni adolescente si è sentito dire dai genitori: “Se non hai finito i compiti oggi non vai a giocare”. Prima il dovere e poi il piacere.

La storia di un ragazzo 17enne è completamente diversa, in quanto il giovane ha deciso di rinunciare a disputare una partita importante come Atletico Madrid – Leverkusen, per un esame a scuola.

Kai Havertz è un giovane che non giocherà la partita del Bayern Leverkusen, la squadra in cui milita, in quanto impegnato a dare un esame e quindi deve studiare. E’ proprio il Leverkusen ad annunciare l’assenza di questo giocatore in un tweet che ha pubblicato e recita così: “Havertz assente per un importante esame”.

La sua è una storia davvero particolare, dal momento che il giovane è minorenne, ha solo 17 anni ed è un giocatore importantissimo per il club del quale è impossibile farne a meno.

Ha debuttato a ottobre con il Brema e da quel minuti è sempre stato una presenza fissa, collezionando 19 presenzza in campionato e tre in Champions League e facendo anche tre assist per i compagni.

Stasera purtroppo seguirà il match direttamente dalla sua camera. Ricordiamo che il Leverkusen ha perso il match di andata per 4-2 e stasera dovrà fare tutto il possibile se vuole passare alla fase successiva del girone di Champions League e continuare l’avventura.Molto probabilmente, il giovane questa sera si comporterà come molti suoi coetanei, facendo finta di studiare e guardando la partita, proprio come ogni 17enne tifoso di calcio.

Una bella storia, anche se particolare, di attenzione al dovere, alle proprie esigenze, ma anche un esempio da seguire e da emulare. Chissà se in molti lo emuleranno?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche