Beautiful: 30 anni la prima puntata della soap più amata

Beautiful: 30 anni la prima puntata della soap più amata

Gossip e TV

Beautiful: 30 anni la prima puntata della soap più amata

Beautiful: 30 anni la prima puntata della soap più amata
Beautiful: 30 anni la prima puntata della soap più amata

Esattamente trent’anni fa andava in onda la prima puntata di Beautiful, la soap opera statunitense più vista al mondo che in Italia è arrivata solo nel 1990

Capofila della soap opera in tutto il mondo, Beautiful ha debuttato il 23 marzo 1987 diventando subito un successo enorme. In Italia è arrivata tre anni dopo su Rai 2 per poi passare nel 1994 su Canale 5. La fascia oraria è sempre rimasta invariata: dopo il telegiornale, intorno alle 14, milioni di italiani hanno accompagnato la pennichella pomeridiana con la visione dell’eterna avventura amorosa dei protagonisti.

Trent’Anni di passioni, follie e colpi di scena: ogni tanto la serie subiva un flop e rispuntavano i personaggi più amati dopo che erano morti o scappati, come spesso accade nel mondo del piccolo schermo.

Il telefilm è sempre stato considerato “leggero“, ma nonostante questa etichetta, i produttori sono riuscire ad inserire temi di rilevanza sociale non da poco, trasformandola in uno sceneggiato che lasciasse un messaggio importante.

Ad esempio la questione dell’AIDS: quando le prime puntate andarono in onda, purtroppo, l’AIDS era una malattia che non si conosceva bene, anzi pochissimo. Giravano pubblicità e notizie ingannevoli a riguardo, ma soprattutto mala e poca informazione da parte delle autorità competenti. Inserire informazioni utili sulla malattia ha aiutato, perlomeno, a far aprire gli occhi di tante persone.

Questo, però, non era il tema principale: si è discusso anche di violenza minorile, eutanasia, cancro fino ad arrivare -più recentemente- della questione di genere. Nel 2015, infatti, è entrato nel cast un personaggio transgender (Maya Avant).

Come per ogni lunga serie che si rispetti, come detto in precedenza, vi sono stati vari cambi di cast per evitare che le persone si annoiassero. Tutti gli appassionati ricorderanno per sempre le immagini della dipartita di Ridge Forrester. Il personaggio, interpretato da Ronn Moss è stato visto sul piccolo schermo fino alla puntata numero 6407, andata in onda nel 2012.

In ogni caso, però, gli unici due attori rimasti sono John McCook (Eric Forrester) e Katherine Kelly Lang (Brooke Logan). La storia ruota tutta attorno alla famiglia Forrester ed è ambientata a Los Angeles.

I capifamiglia possiedono una grande e lussuosa casa di moda. Questi sono il soprannominato Eric e Stephanie che hanno cinque figli: Ridge, Thorne, Angela, Kristen e Felicia. Non sono gli unici protagonisti, però: anche la famiglia Logan ha un ruolo fondamentale all’interno di tutta questa, infinita, vicenda. Stephen e Beth Logan hanno quattro figli: Storm, Brooke, Donna e Katie.

Per chi ha cominciato a seguire questo sceneggiato dall’inizio ormai è lecito affermare di far parte di una grande famiglia (di telespattatori9 allargata. Questa tesi è rafforzata dalle parole dello sceneggiatore e produttore esecutivo Bradley Bell che si dice molto orgoglioso della lunga durata della “sua” serie e ritiene sia stato fondamentale, per la creazione degli ultimi episodi, ripercorrere e rivisitare i luoghi storici dove è stata girato Beatiful.

Beautiful, per quanto riguarda il mondo della televisione e degli sceneggiati, ha una rivale non da meno: Coronation Street. La soap opera iniziata nel dicembre del 1960, infatti, continua tutt’ora: domani esce la 60esima puntata della 58esima stagione!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche