Calano i furti di auto, Punto e 500 Fiat più ricercate COMMENTA  

Calano i furti di auto, Punto e 500 Fiat più ricercate COMMENTA  

Diminuiscono i furti di automobili nel nostro Paese. Le Regioni più a rischio restano però Campania, Lazio e Puglia. Le province italiane più gettonate dai ladri, secondo i dati esposti nella X Edizione della guida alla sicurezza stradale promossa da Viasat, sono Roma, Napoli e Milano. La Direzione centrale della Polizia criminale ha diffuso i dati inerenti i furti di auto compiuti in Italia: nel 2014 le auto rubate sono state 107.383 (in Campania il record di furti 20.982 all’anno, seguita dal Lazio con 18.315, e la Puglia con 15.546).

Le vetture di piccola e media cilindrata sono quelle in assoluto più ricercate dai ladri: Fiat Panda (11.813 auto rubate), Fiat Punto (9.855), Fiat Cinquecento (9.855). Le automobili più pregiate e di valore elevato in genere vengono rubate su “commissione” oppure vengono rivendute nei Paesi esteri. Per quanto riguarda il recupero delle automobili, si sono fatti passi avanti grazie alla tecnologia satellitare di cui la maggior parte delle auto è dotata. I dispositivi di sicurezza satellitare sono indispensabili per poter arginare il fenomeno dei furti.

Leggi anche: Calendario Red Hot contro il bullismo

Leggi anche

Finlandia: uccise a fucilate amministratrice e due giornaliste
Esteri

Finlandia: uccise a fucilate amministratrice e due giornaliste

 Tre donne: la presidente cinquantenne del consiglio comunale di Imatra, Tiina Wilén-Jappinen e due giornaliste, una trentenne l'altra sui cinquanta, sono state assassinate da un uomo. Tre donne  assassinate da un uomo solo, il 23enne Jori Lasonen, proprio all'entrata di un ristorante nel quartiere della vita notturna della cittadina meridionale di 28mila abitanti a circa 230 chilometri dalla capitale Helsinki e non lontano dal confine russo. L'uomo è un pregiudicato che nel 2013 aveva già aggredito con un pugnale alcuni passanti, uomo che è stato arrestato ed è adesso sottoposto a stringenti interrogatori. Afferma però  la portavoce della polizia, la Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*