Come cambiare il radiatore auto

Motori

Come cambiare il radiatore auto

Come cambiare il radiatore auto
Come cambiare il radiatore auto

Una manutenzione corretta del radiatore è fondamentale affinché l’automobile abbia ottime prestazioni e per evitare danni al motore per surriscaldamento.

Il radiatore è posto nella parte anteriore dell’automobile e in caso di rottura, o di perforamento va immediatamente sostituito e allora come cambiare il radiatore auto?

Prima di iniziare qualsiasi operazione dobbiamo assicurarci che il motore sia freddo, non dobbiamo mai aprire il tappo del radiatore a motore caldo.

Una volta aperto il tappo, identificare i tubi che portano il liquido da e verso il motore. Allentare la fascetta del tubo più in basso e spostarla verso la sede dell’imbocco. Una volta fatta questa operazione, staccare il tubo in questione e far defluire tutto il liquido presente nel circuito, staccare poi il tubo superiore, i connettori delle ventole e quelli dei sensori di temperatura.

Una volta svolta questa operazione, dobbiamo svitare i bulloni che tengono ancorato il radiatore stesso al telaio.

Se non lo si è fatto in precedenza, bisogna svitare i bulloni che tengono ancorate le ventole e i sensori di temperatura ed altri sensori che sono presenti al vecchio radiatore e posizionarli su quello nuovo.

Ora, seguendo il procedimento inverso a quello che ci ha portati a smontare il radiatore danneggiato, bisogna rimontare il tutto: montiamo i tubi e blocchiamo le fascette.

L’ultima operazione è quella di riempire il circuito con il liquido refrigerante.

Bisogna miscelare l’acqua distillata con il liquido antigelo seguendo il rapporto 1 litro di antigelo e 3 litri di acqua e andremo a riempire la vaschetta fino a raggiungere la tacchetta max.

Come ultima precisazione dobbiamo dire che in base all’autovettura a volte bisogna prima staccare le ventole e poi il radiatore, in altri casi le due sono solidali e quindi le ventole possono essere staccate solo dopo che il radiatore è stato del tutto smontato.

In ogni caso la procedura per cambiare il radiatore è la stessa, solo che con la procedura inversa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche