Caratteristiche dell’hipster moderno COMMENTA  

Caratteristiche dell’hipster moderno COMMENTA  

Caratteristiche dell'hipster moderno
Caratteristiche dell'hipster moderno

“Hipster” è una parola tanto diffusa per indicare un gruppo di giovani con stile di vita, abbigliamento e gusti musicali alternativi rispetto alla massa.

Quando si parla di cultura hipster bisogna tornare indietro nel tempo e ricordare un movimento giovanile sorto negli Stati Uniti, nel corso degli anni Quaranta, i cui esponenti erano ragazzi seguaci della musica jazz e del genere bebop, che volevano distinguersi dalla gente comune adottando un modo di vivere e di vestirsi particolare, per essere anti-conformisti e per contrapporsi alle buone regole della società. Gli hipster dell’epoca avevano creato un linguaggio proprio, pieno di slang, facevano uso di droghe leggere e, pur appartenendo ad una classe sociale medio-alta, rifiutavano del tutto le idee borghesi e si proponevano come artisti liberi e vagabondi. Il desiderio di distinguersi dalla massa si è tramandato ai nostri giorni e tanti sono i giovani che oggi amano interpretare il ruolo di “diversi, dotati di una sensibilità particolare e di gusti artistici fuori dal comune. In ogni scuola o università non manca mai l’hipster moderno e riconoscerlo non è difficile: è molto attento a particolari temi sociali, come il razzismo e l’omofobia, ha un orientamento politico dichiaratamente di estrema sinistra, è interessato alla difesa dell’ambiente, fa rigorosamente la raccolta differenziata dei rifiuti e acquista solo prodotti biodegradabili.


Un hipster che si rispetti è fiero di mostrare le sue velleità artistiche e non può non coltivare un hobby creativo, come suonare uno strumento musicale, scrivere poesie, praticare la fotografia o realizzare dei lavori di cucito. Gli hipster sono talmente contrari al consumismo e alle modi correnti che spesso imparano a cucirsi i vestiti da soli e a lavorare a maglia. E per quanto riguarda la musica, inorridiscono per i generi commerciali e si vantano di conoscere musicisti e band perlopiù sconosciute e che appartengono prevalentemente ai generi jazz funk, techno e punk. Gli hipster punk sono quelli che ascoltano vecchi gruppi come i “Sex Pistols“, i “The Clash” e anche i “Nivana“, il loro punto di riferimento nel mondo moderno è Miley Cyrus. Sfoggiano un abbigliamento eccentrico e originale, indossano maglie larghe, pantaloni stretti o leggings e molti accessori, come anelli e collane, hanno piercing e tatuaggi, le ragazze di solito si truccano in modo deciso e tingono i lunghissimi capelli con tonalità appariscenti o di nero corvino.


Un’altra tipologia di hipster è il naturale, che ha un look più semplice, costituito da magliette infilate nei pantaloni e da capi di colori piuttosto delicati.

L’hipster naturale non ama essere appariscente, non si trucca, lascia asciugare i capelli al sole, difende gelosamente i suoi valori di rispetto per la natura e per gli animali e segue un regime alimentare vegetariano o vegano.

L'articolo prosegue subito dopo

D’estate è solito indossare degli occhiali da sole di tipo aviatore ed è un cultore delle filosofie orientali, in particolare pratica lo yoga. E infine c’è l’hipster da mercatino dell’usato, che acquista abiti di seconda mano e a poco prezzo, il suo stile si caratterizza per l’uso di maglioni larghi e spesso deformati, per opporsi in modo aperto al consumismo della società moderna.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*