Carla Fracci danza ancora, nonostante i suoi 80 anni

Style

Carla Fracci danza ancora, nonostante i suoi 80 anni

Carla Fracci danza ancora, nonostante i suoi 80 anni
Carla Fracci danza ancora, nonostante i suoi 80 anni

La ballerina italiana, Carla Fracci, che compie 80 anni oggi, 20 agosto, non ha nessuna intenzione di appendere le scarpette al chiodo.

Lo scorso luglio si è esibita al Festival della Versilia con il Balletto del Sud nell’opera Scheherazada e le Mille e Una notte nel ruolo della regina Talassa, la regina del mare.

Non ho mai amato celebrare i compleanni e quest’anno sarà lo stesso. Starò con la mia famiglia, con i miei nipoti”, ha detto, consapevole che raggiungere gli 80 anni è un passo importante.

Non è mai stata una donna che ha rinunciato alla sua carriera. Quando era incinta del figlio Francesco, ha continuato a danzare fino al quarto mese di gravidanza.

Sebbene ammetta di avere qualche dispiacere, tra cui non essere mai stata la direttrice del balletto de La Scala, ha ottenuto tantissimi successi in vari palchi prestigiosi in tutto il mondo.

Figlia di un autista di tram nel 1936 a Milano, ha iniziato a danzare all’età di 10 anni alla scuola del Balletto de La Scala dove si è diplomata nel 1954, e tra le sue insegnanti di danza ha avuto la ballerina russa, Vera Volkova.

La Fracci è diventata la prima ballerina de La Scala, tre anni dopo il diploma, dopo aver completato lunghi periodi di apprendistato.

Fino al 1970, ha danzato per diverse compagnie estere, incluso il London Festival Ballet, il Royal Ballet, il Stuttgart Ballet e il Royal Swedish Ballet, oltre all’American Ballet Theatre.

Nel 1980, ha diretto la compagnia di balletto del Teatro San Carlo di Napoli, seguito poi dall’Arena di Verona e dall’Opera del balletto di Rima, dove è rimasta fino al 2010, quando è diventato una insegnante.

Tra i suoi partner di ballo, si ricordano artisti come Nureyev, Vladimir Vasiliev, Henning Kronstam, Mikhail Baryshnikov e molti altri.

Dopo tutti questi anni, continua ad attirare a sè migliaia di fan per strada, anche se oggi non le chiedono più un autografo, ma un selfie, a cui risponde sempre con piacere.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche