Carote: ricette contorno light

Donna

Carote: ricette contorno light

La carota: un ortaggio perfetto per chi vuole seguire una dieta ipocalorica, adatta per essere consumata in insalate, passati, minestre, vellutate, minestroni e tortini

Sicuramente in tempi come questi di festività natalizie, mettersi a dieta è una sofferenza ed un sacrificio e, secondo la tradizione non è neppure il momento adatto. I giorni che precedono l’abbuffata delle festività natalizie sarebbe il caso e l’auspicio di tenersi più “leggeri” e consumare cibi light ed ipocalorici, ecco che allora dobbiamo fare appello necessariamente agli ortaggi ed alla frutta, un vero e proprio “toccasana” per la nostra linea e per il nostro equilibrio salutare. Un ortaggio squisito, gustoso ed assolutamente leggero è la carota, il cui nome scientifico è Daucus carota, della famiglia delle Ombrellifere, coltivata in tutta Europa per scopi curativi già dai tempi dei Greci. In natura si annoverano diverse varietà di carote che si differenziano la tonalità cromatica: rossa, gialla, bianca, nera e arancione. Fuori da ogni dubbio le più diffuse e commercializzate sono quelle di colore arancione conferito dalla presenza di betacarotene; le carote sono un ortaggio molto povero di calorie e quasi prive di grassi, molto ricco di sostanze utili al corpo e in particolare di fibre, betacarotene, il precursore della vitamina A e di alfacarotene.

In essa sono apprezzabili la presenza di quantità notevoli di vitamine come la C, D, B2, B6 e E, glucidi come il destrosio ed il levulosio, sali minerali quali ferro, potassio, fosforo, calcio, sodio, rame e magnesio, utili per l’equilibrio e la salubrità del nostro regime dietetico. Si pensi che il consumo di una carota (circa 70 grammi) apporta appena 24,6 chilocalorie, un contenuto di protidi attorno allo 0,56 grammi, 52,9 grammi di acqua, 5,8 grammi di carboidrati ed appena 0,14 grammi di lipidi. La funzione espletata dal principale componente della carota, la vitamina A, assolve ad una funzione di riparazione e protezione della vista, ma anche nella riproduzione sessuale, nella vitalità dell’epidermide, delle mucose e delle ghiandole. Inoltre, assolve ad un ruolo rilevante nelle risposte immunitarie e nelle infezioni. La carota favorisce la produzione della melanina, che consente di rigenerare la cute e protegge nei confronti dalle radiazioni solari.

Consumarla come contorno è assolutamente un tocca sana per la nostra salute: la carota può essere utilizzata in cucina per preparare squisite insalate, zuppe, vellutate, passati, minestroni, tortini di verdura, mousse e impiegate come condimenti per primi piatti (riso, pasta). Inoltre è possibile consumarle sia crude che cotte (a vapore o lessate). Attenzione a non esagerare troppo con il consumo di carote dato che, se consumate in eccesso, possono provocare un ingiallimento della pelle, soprattutto del palmo delle mani e della pianta dei piedi. Sì al consumo ma perfettamente oculato!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche