Catania, il Comune aumenta il costo del parcheggio ed esplode la rabbia dei commercianti

Catania

Catania, il Comune aumenta il costo del parcheggio ed esplode la rabbia dei commercianti

Esplode la protesta dei commercianti del centro storico di Catania, che si ritengono penalizzati dalla grave decisione dell’amministrazione comunale di aumentare le tariffe per la sosta nelle strisce blu nelle zone limitrofe al centro storico etneo.

In questo senso è intervenuto il presidente della Fipet, la federazione italiano pubblici esercizi e turismo, Roberto Tudisco, che ha ribadito, in una nota diffusa dalla federazione il grave disagio che vive il commercio catanese. “E’ frustrante – dichiara Tudisco – raccontare il disagio di un ceto sociale abbandonato, inascoltato e vilipeso costantemente. Un tempo orgogliosamente Catania era definita la “ Milano del Sud”, faceva parlare di sè per la vivacità culturale, per il riscatto di cui era stata espressione e per l’esempio di concertazione e dialogo che aveva saputo instaurare.“

I commercianti lamentano lo stato di profonda crisi del settore, e l’assoluta impotenza delle istituzioni verso una rapida soluzione al calo di vendite che sta obbligando molti esercenti etnei ad abbassare le saracinesche.

“A chi serve davvero l’aumento delle tarfiffe di sosta al centro storico?” si chiede la Fipet nella nota diffusa a difesa dei commercianti. “Non servirà di certo al commercio cittadino, che continua ad essere in profonda crisi, e non di certo a rilanciare l’economia cittadina e non di certo a tutelare residenti e cittadini che il centro lo vivono”.