Come aumentare desiderio sessuale: rimedi efficaci
Come aumentare desiderio sessuale: rimedi efficaci
Salute

Come aumentare desiderio sessuale: rimedi efficaci

Come aumentare desiderio sessuale: rimedi efficaci
Come aumentare desiderio sessuale: rimedi efficaci

In una donna, la mancanza di desiderio sessuale può avere una natura psicologica o patologica. Ma come intervenire? Parliamone insieme.

La libido femminile è molto più complicata rispetto a quella maschile dato che, in una donna, il desiderio sessuale aumenta quando tre differenti componenti lavorano in sinergia: mente, corpo e spirito. A volte, la mancanza di desiderio sessuale è di natura psicologica, altre volte è di natura patologica, ma in entrambi i casi si può intervenire e tentare di risolvere il problema. Realizzare di avere un calo del desiderio sessuale non è difficile. Da un punto di vista fisiologico, infatti, si verifica un abbassamento dei livelli di testosterone, circolazione sanguigna meno fluida ed un abbassamento dei livelli di monossido di azoto. Quando in una donna la mancanza di desiderio sessuale ha un’origine psicologica e, ad ogni modo, non è di natura patologica, si può intervenire per aumentare il desiderio sessuale con dei rimedi naturali, molto più efficaci e privi di effetti collaterali rispetto a ben più noti farmaci. Tuttavia, prima di affrontare la questione relativa ai rimedi naturali, è necessario specificare e capire bene cos’è la libido femminile.

Libido femminile: cos’è

La libido femminile altro non è che il desiderio sessuale, un’essenza di energia avvertita da ogni donna in fase di eccitazione, ma al contrario degli uomini, la libido sessuale in una donna funziona in maniera diversa, scatena il lavoro sinergico di tre diverse elementi, corpo, mente e spirito, e la sua mancanza è una problematica piuttosto comune che può avere origine da problemi di salute, uso di alcuni farmaci, depressione o stress. In ogni caso, il calo di desiderio sessuale, in media, colpisce più le donne che gli uomini.

Calo desiderio sessuale: fattori

  • Desiderio sessuale e cervello: il desiderio sessuale nelle donne ha origine dall’ipotalamo, mentre il suo controllo è determinato dagli estrogeni. Quando i livelli di estrogeno si abbassano (e le ragioni possono essere anche di natura medica) e si fa fatica ad inviare un segnale al cervello, nella donna si verifica un calo del desiderio sessuale. Infine, i fattori che abbassano il desiderio sessuale sono numerosi e di varia natura, possono avere a che fare con lo stress, la stanchezza e persino con il cambiamento climatico.
  • Desiderio sessuale e rapporto con il partner: per molte donne, la mancanza di un rapporto sereno con il partner è la causa del calo di desiderio sessuale. A volte, la passione semplicemente si spegne e non si ha più voglia di fare l’amore, altre volte, semplicemente subentra il disinteresse e la noia perché si sta insieme da troppo tempo. In una situazione simile, non ci si dovrebbe vergognare di chiedere aiuto anche ad un terapeuta che aiuti la coppia a riaccendere la passione e ritrovare la voglia di stare insieme.
  • Desiderio sessuale e performance maschile: accade spesso che il proprio partner abbia un problema di disfunzione erettile o di eiaculazione precoce e, da un punto di vista fisiologico, nella donna si verifica un calo del desiderio sessuale. Se non si affronta il problema, questo potrebbe peggiorare e segnare la fine di un rapporto che avrebbe, altrimenti, potuto funzionare.
  • Desiderio sessuale e rapporti sessuali dolorosi: alcune problematiche di natura patologica provocano nella donna rapporti sessuali dolorosi. In alcune di queste condizioni, ad esempio, ciò che per una donna rende il rapporto sessuale doloroso sono i muscoli vaginali che tendono a contrarsi poco prima della penetrazione. Se una donna vive male il rapporto sessuale, il calo di desiderio sessuale è una conseguenza del tutto naturale che, ad ogni, modo può essere risolto con l’aiuto di un ginecologo.
  • Desiderio sessuale e fattori esterni: i fattori esterni che possono determinare un calo del desiderio sessuale nelle donne possono essere tantissimi. Ad esempio, la menopausa, l’assunzione di farmaci ormonali, lo stress, in famiglia e sul lavoro, e le preoccupazioni possono incidere sulla voglia di fare l’amore, così come pure possono essere un ostacolo la nascita di un figlio, la depressione, disfunzioni tiroidee ed ipertensione. In molti casi, curare la patologia vuol dire curare la libido sessuale.

In sostanza, le ragioni che in una donna possono determinare un calo del desiderio sessuale possono essere tantissime, di varia natura, patologica o psicologica, motivazioni interne o esterne ad un rapporto di coppia, ma ad ogni modo tutte risolvibili con l’intervento, in alcuni casi, di uno psicoterapeuta o di un sessuologo, di un ginecologo o qualunque altro specialista se, ad esempio, la causa del problema è di natura patologica. Quando la mancanza di desiderio sessuale è determinata da fattori di natura psicologica, l’intervento di uno specialista potrebbe essere accompagnato dall’utilizzo, da parte della donna, di un integratore.

Di fronte all’eventualità di aumentare il desiderio sessuale con l’uso di un integratore, alcune donne potrebbero anche storcere il naso. Alcune, ad esempio, potrebbero avere il timore di causare ulteriori e nuovi danni all’organismo, poiché alcuni integratori sono realizzati con sostanze chimiche, effettivamente pericolose per la salute umana. Tuttavia, è bene precisare che non tutti gli integratori sono realizzati con sostanze chimiche e molti di essi, al contrario, sono talmente naturali da non provocare alcun effetto collaterale e poter essere indistintamente assunti da chiunque, con assoluta tranquillità. Questo è il caso di femmax, l’integratore naturale appositamente studiato e realizzato per aumentare la libido sessuale delle donne. Parliamo meglio insieme del prodotto nel paragrafo che segue.

Si parla poco di libido sessuale femminile e molto di libido sessuale maschile quando, in realtà, questo problema riguarda più la donna che l’uomo e può essere scatenato da una serie di fattori di cui abbiamo parlato, in maniera approfondita anche, nei paragrafi precedenti. Femmax è un integratore naturale in capsule, appositamente studiato e realizzato per aumentare il desiderio sessuale delle donne e provocare un orgasmo più intenso. Femmax stimola i recettori sessuali, provocando nella donna, ad ogni capsula assunta, un aumento di libido ed un orgasmo più intenso. Ad ogni modo, perché il risultato sia effettivo ed il prodotto realizzi ciò che promette, l’assunzione deve essere regolare. Il rivenditore raccomanda non più di due capsule al giorno, da assumere un’ora o mezz’ora prima del rapporto sessuale. Femmax è un integratore naturale, sotto forma di capsule, che può essere assunto da tutte le donne, a prescindere l’età e l’etnia.

Femmax: come agisce

femmax

Femmax stimola i recettori sessuali dando inizio ad una serie di code metaboliche che stimolano la libido femminile, aumentando il desiderio sessuale ed intensificando l’orgasmo, anche in fase preliminare. Femmax migliora la trasmissione metabolica, poiché il calo di desiderio può anche dipendere da fattori biochimici, favorendo nelle donne che lo assumono lo sblocco di ogni inibizione e la voglia di superare il problema. Infine, l’assunzione regolare di Femmax stabilizza i risultati già raggiunti e ne consolida di nuovi, capsula dopo capsula, così che ogni donna affetta da una carenza di libido sessuale possa riacquistare la giusta dose di fiducia in se stessa ed autostima di sé, che le permetteranno di rilassarsi completamente e godere a pieno del rapporto sessuale con il proprio partner.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

sudore
Salute

Rimedi per il sudore

di Notizie

Il sudore è un effetto sgradevole e spesso imbarazzante: vediamo come contrastarlo con semplici accorgimenti di buonsenso e cibi adatti.