Come liberarsi dei punti neri in una notte COMMENTA  

Come liberarsi dei punti neri in una notte COMMENTA  

I punti neri somigliano a dei punti inseriti nei pori della pelle. Essi sono composti da sebo, una sostanza oleosa che si scurisce quando intrappolata in un pori ed esposta all’aria. Usando dei trattamenti per via topica, potete notevolmente migliorare nel corso della notte l’aspetto dei punti neri presenti sul viso, ma non è garantito al 100% che essi siano spariti al mattino.

Leggi anche: Una nemica per la pelle: l’acne


Liberarsi dei punti neri

Istruzioni

1  Pulite il viso con un detergente contro l’acne che contenga acido salicilico. I punti neri sono causati da una sovrapproduzione di sebo nei pori, quindi mantenere il viso il più possibile pulito è il modo migliore di iniziare a liberarsi dei punti neri e prevenirne la formazione di altri.

Leggi anche: Obiettivo: disintossicarsi


2 Utilizzate un esfoliante facciale delicato per rimuovere le cellule di pelle morta. Un accumulo di cellule di pelle morta può contribuire alla formazione di punti neri e brufoli.


3 Applicate un asciugamano bollente su di un punto nero resistente. Il calore e il vapore dell’asciugamano faranno salire il punto nero in superficie, rendendo più facile rimuoverlo senza irritare l’area circostante. Tenete l’asciugamano sul punto nero per un paio di minuti e asciugate poi l’area.

L'articolo prosegue subito dopo


4 Mettete un pezzo di tessuto sulla punta di entrambi gli indici. Ponete poi gli indici vicino al punto nero, poi premete delicatamente la pelle verso il basso e verso l’alto, in modo da rimuovere del tutto il punto nero. Non usate toppa forza, poiché ci vorrebbe più tempo a guarire.

5 Prima di andare a letto applicate un trattamento topico sulla zona in cui vi era il punto nero. Mantenete l’area pulita e riapplicate il trattamento locale se necessario.

Leggi anche

PRESEPE.
Guide

Presepe fai da te: consigli

A quale periodo risale il presepe? Cosa significa la parola "presepe"? Scopriamo insieme come allestire un presepe fai da te. "Presepe" è una parola latina che significa "luogo recintato" ed è il termine per definire la rappresentazione della nascita di Gesù Cristo nella mangiatoia, circondato da Giuseppe e maria, il bue e l'asinello, i pastori e i Re Magi. La scena della nascita di Gesù è chiamata anche "Natività". La rappresentazione della nascita di Gesù ha origini antichissime e la troviamo già nelle vecchie catacombe dove i primi Cristiani si nascondevano per scappare alle persecuzioni da parte degli imperatori romani Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*